PER SOVRAPPRODUZIONE NON PER SOTTOCONSUMO

Carlo Marx

di Marx

Louis Gill*





Insomma, per valorizzarsi il capitale deve trasformarsi in mezzi di produzione e accrescere la produttività del lavoro, ma la sua valorizzazione, che è determinata dal rapporto tra lavoro necessario e pluslavoro, è sempre più difficile proprio nella misura in cui si sviluppa, così come scrive Marx:

1.2 Profittabilità insufficiente o squilibrio di mercato?

1.3 In quanto fenomeno permanente, il sottoconsumo non può spiegare le crisi


Opere, vol. XXV, Roma, Editori Riuniti, 1974, pp. 275-276].


Il Capitale, libro terzo, cit., pag. 328].


consumatore e di soggetto di scambio, non come operaio ma come chi spende denaro -questa illusione nasce appunto da questo [Marx,Grundrisse, cit., pp. 388-389].


Il Capitale, libro terzo, cit., pp. 329-330].


  • la sua origine si trova in una ripartizione dei redditi diventata sempre più sfavorevole ai salari e favorevole ai profitti
  • in mancanza di investimenti redditizi nell’industria e nel commercio, questi profitti sono stati massicciamente investiti nei mercati finanziari
  • l’insufficienza dei redditi da salario ha spinto le famiglie a indebitarsi in proporzioni eccessive su questi mercati finanziari, in particolare per accedere alla proprietà delle loro case, cosa che ha portato alla crisi
  • una modifica della ripartizione dei redditi in favore dei salari permetterebbe di risolvere questo problema del sottoconsumo.