Browse By

L’ULTIMA DEI VENDOLIANI: ANARCHICI OMOLOGHI DEI FASCISTI

 623 total views,  2 views today

Il coordinatore di SEL della Val Vibrata afferma che la Costituzione vieta l’apologia anarchica

Riceviamo e pubblichiamo

«Ne dobbiamo sentirne di tutti i colori. Non che ci importi un gran ché della Costituzione Italiana, come delle altre leggi dello Stato, ma siamo stati avvertiti da un tale Alfredo Centinaro di essere costituzionalmente banditi.
Dopo l’elogio a Israele  del grande opportunista d’accatto Nichi Vendola, piccoli vendolini crescono e questa volta se la prendono con gli anarchici. Il motivo? Aver cacciato da Alba Andriatica leghisti e fascisti. Non solo gli anarchici sono banditi dalla Costituzione, secondo i sinistri ecologisti liberticidi – SEL, sarebbero addirittura un danno per il turismo!

Tanto è forte la volontà di calunniare gli anarchici, che il sinistro Centinaro coinvolge oltre al suo partito anche quello di Rifondazione Comunista.

“Rimaniamo turbati dall’insistente ripetersi di alcune manifestazioni di
stampo estremista e sovversivo – scrivono il gruppo Sel Val Vibrata e
Rifondazione Comunista -. Ci riferiamo a uno striscione de La Destra,
partito politico legalmente riconosciuto, dove si sostiene Antifascisti
mai, spostato di recente nella zona centrale del Bivio di Corropoli, nonché
alla presenza ormai da diversi mesi di Casa Pound a Sant’Egidio, falsa
associazione culturale che ha più volte palesato la sua chiara ispirazione
neofascista. Per arrivare -prosegue la nota – ai recenti scontri causati
da movimenti anarchici e voci riguardanti ronde o presunti metodi fai da
te contro immigrazione e abusivismo”. Una serie di episodi che per Alfredo
Centinaro, coordinatore di Sel Val Vibrata, rischiano di avere delle
ripercussioni negative anche sul turismo.

Tali presenze sono inaccettabili nella nostra vallata democratica –
sostiene Centinaro -più che mai a ridosso delle vacanze estive creando
paura e diffidenza tra i turisti”. Sel e Rifondazione ricordano che la
“Costituzione vieta l’apologia di fascismo e qualsiasi insinuazione
totalitaria o anarchica
. Occorre non sottovalutare questi fenomeni, –
conclude la nota – soprattutto perché diretti ai più giovani, e costruire
una sinistra democratica, unita e concreta che sappia rispondere alla
gente estenuata dall’impotenza della politica troppo distratta dagli
interessi di potere e che trova nei movimenti estremisti e di protesta
ascoltatori pericolosi pronti a tutto”. Quella che doveva tenersi domenica
sul lungomare Marconi era una manifestazione pacifica che la Lega aveva
ampiamente pubblicizzato nei giorni scorsi
.”

Dicevamo, tanta la veemenza anti-anarchica, che nei suoi strali Centinaro coinvolge anche il PRC aggiungendolo nella firma del comunicato diffamatorio insieme a SEL. Facendo però una gran figura di merda, dato che i Rifondaroli non solo denunciano Centinaro di averli strumentalizzati, ma peggio ancora di aver contraffatto un comunicato congiunto in cui non si parlava affatto di condanne agli anarchici. Anzi…udite udite…i Rifondaroli hanno ringraziato pubblicamente proprio gli anarchici per aver cacciato fascisti e leghisti dalla città.

Nel giorno 27 maggio Sel e rifondazione Val Vibrata realizzano una nota dal titolo “no alla presenza dell’estrema destra” in riferimento a dei manifesti appartenenti ad un partito politico dove rendeva nota ed esplicita la sua posizione contro l’antifascismo.
A causa di una manifestazione organizzata dalle Lega Nord, nella città di Alba Adriatica, contro immigrati e venditori ambulanti, prontamente respinta solo dei compagni anarchici, il portavoce di Sel, incaricato di diffondere la nota antifascista, decide di integrare la stessa con questi ultimi accadimenti. Essendo una nota congiunta tra Sel e PRC, sarebbe stato doveroso, prima di ufficializzare ogni modifica comunicarla ai soggetti interessati per poterla quanto meno condividere, questa semplice prassi in uso in qualunque altra associazione, non è stata eseguita. Ma Andiamo oltre… Il portavoce di Sel, forse in preda ad un entusiastico slancio creativo cambia il titolo in: “Nessun Estremismo è Tollerabile, puntando il dito verso tutti: destra, sinistra, anarchici… tutti.
Rifondazione Val Vibrata oltre a chiarire fino in fondo questo vera e propria manipolazione politica, sente il dovere di ringraziare i compagni anarchici, gli unici che hanno prontamente reagito riuscendo a respingere la Lega.
Considerando che i “moderati” ogni giorno erodono lo stato sociale, ogni giorno attaccano i giovani, i lavoratori ed i pensionati, che ogni giorno sono autori di ogni genere di repressione e che sono sempre i “moderati” a farsi scudo con il fascismo, dovremmo essere fieri di essere “estremisti”.
Troppo ingenuamente rifondazione si è fatta trascinare, ancora una volta da chi prima di pronunciare una parola ne verifica l’impatto elettorale.

Povero vendolino che figura da coglione! Ridursi a modificare i comunicati di nascosto per introdurci condanne “costituzionali” contro l’idea anarchica per prendere quattro voti in più dagli albergatori…quasi rimpiangiamo quando erano Stalinisti! O forse lo sono ancora? Certamente sono degli Stalinisti moderni, che usano Facebook. Anzi proprio su Facebook il vendolino-stalinista rivendica di non essere affatto pentito e continua a sparare odio contro gli anarchici. Lui non ce l’ha con la manifestazione, lui odia gli anarchici: se ci fossero andati senza A cerchiate – scrive – allora avrebbero fatto bene. Sono le A cerchiate che non gli piaciono…preferiscono la stella di David

Alfredo Centinaro «No nessuna confusione: l’anarchia è un ordine (banalizzo) che annulla lo stato e la costituzione per delegare al cittadino la responsabilità di mantenere la democrazia. Non è una tesi accettabile e rifuggo chi la persegue. Non pongo fascismo e anarchia sullo stesso livello ma in quanto forma eversiva non è accettabile in uno Stato di Diritto alla stregua di un totalitarismo che a sua volta distrugge l’impianto DEMOCRATICO. NESSUN ESTREMISMO E’ TOLLERABILE, più chiaro di così…se i tipi fossero andati a manifestare da liberi cittadini senza la A cerchiata sarei stato con loro. Ho un diverso concetto di DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA. E non ho paura a difenderla in tutte le sedi. Mi spiace per gli anarchici ma farebbero meglio a convogliare le loro energie in qualcosa di diverso secondo me. A prescindere: la Lega non è e non sarà mai un interlocutore del sottoscritto perchè parte da basi ed idee non accettabili».
Mavvaffanculo!!!


Fonte: Anarchaos

image_pdfimage_print

2 pensieri su “L’ULTIMA DEI VENDOLIANI: ANARCHICI OMOLOGHI DEI FASCISTI”

  1. la congiura degli eguali dice:

    perchè perdere del tempo prezioso con chi al posto del cervello ha segatura?; ai compagni anarchici un caro saluto comunista.

  2. Angelo Cleopazzo sel Nardò dice:

    Però anche voi pseudo anarchici rompete spesso il cazzo a Vendola no ?Perchè? Imparate a stare in prima linea e votate soprattutto, fatevi parte della rappresentanza e non fate voi i parolai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *