Browse By

Archvi dell'anno: 2011

MPL-DIBATTITO: VERSO L’ASSEMBLEA DEL 4-5 FEBBRAIO

«Un Fronte ampio? Inclusivo fino a chi?» di Lamberto Tonini cari compagni,ho letto attentamente la bozza di manifesto del Movimento Popolare di Liberazione.Anzitutto i miei complimenti. In poche pagine siete riusciti a dire l’essenziale, l’essenziale di quel che in questo paese occorrerebbe fare per imprimere

L’UOVO DEL SERPENTE

Il Marco tedesco ai tempi di Weimar [ 18 dicembre 2011 ]Rammentarsi delle cose non ancora avvenute rivelando le passate di Maurizio Fratta Le ho ritrovate qualche sera fa in una busta, sepolte da carte e foto di famiglia, in fondo ad un cassetto. Nei

ROSSANDA BALBETTA

Rossana Rossanda La rotta d’Europa e la sinistra in rottadi Piemme Su il manifesto del 19 luglio Rossana Rossanda pubblicò uno dei suoi lunghi pistolotti dal titolo ambivalente «La rotta d’Europa». Si trattava di una specie di piagnisteo che si concludeva in un meschino interrogativo:

MOVIMENTO POPOLARE DI LIBERAZIONE

PER EVITARE LA CATASTROFE SOCIALELA VIA MAESTRA E’ IL SOCIALISMO Manifesto del M.P.L.adottato dalla prima Assemblea nazionale (marzo 2012) Rompendo gli indugi L’Assemblea di Chianciano Terme del 22-23 ottobre “Fuori dal debito! Fuori dall’Euro” adottò per acclamazione una mozione che istituiva un «Comitato di coordinamento

SUL CONGRESSO DI RIFONDAZIONE

Il tubetto di dentifricio di Leonardo Mazzei L’ottavo congresso del Prc è ormai consegnato agli archivi. Ci eravamo chiesti (vedi Lettera aperta ai compagni e alle compagne di Rifondazione Comunista) se il Prc sarebbe stato capace di cogliere la possibilità di una svolta politica, dettata dal

UNIONE EUROPEA O DELL’ IMPERIUM ŒCONOMICUM

Dalla Res publica alla dittatura del mercato di Franco Russo*Pubblichiamo volentieri questo breve e denso saggio, necessario per capire a quale ordine giuridico corrisponda l’Unione europea. In maniera limpida vengono spiegati i passaggi che hanno portato al dissolvimento sostanziale degli stati-nazione, rimpiazzati da un nuovo

IL DEBITO COME PARADIGMA SOCIALE

La fabbrica dell’uomo indebitatoMaurizio Lazzarato* In Europa la lotta di classe, così come è accaduto in altre regioni del mondo, si manifesta e si concentra oggi intorno al debito. La crisi del debito minaccia anche gli Stati Uniti e il mondo anglosassone, paesi dai quali

LE DECISIONI DEL VERTICE EUROPEO

Il pasticciaccio di Moreno Pasquinelli Scrivevo giovedì scorso, mentre aveva inizio il Vertice europeo del 8-9 dicembre: «Scommetto dunque che il Summit sarà l’ennesimo fiasco. Se una pezza verrà messa, allontanerà il collasso non di un anno, ma di un mese. Ammesso che una pezza

image_pdfimage_print