Browse By

DAL PRESIDIO DEI FORCONI (4)

 586 total views,  2 views today

Villa San Giovanni ore 09:00 del 13 luglio:
i Forconi sulla transenna
 

Ultim’ora: h. 09 del 13 luglio
Blocco totale degli imbarchi

Dal Presidio di Villa S. Giovanni


«Ieri sera, dopo esserci consultati a lungo, abbiamo deciso che questa mattina, saremmo passati al blocco totale della strada che porta agli imbarchi per Messina. Così è stato, da almeno mezz’ora siamo tutti sdraiati a terra.
Non passano né camion né autovetture. Per adesso la polizia sta a guardare. Aspetta ordini. Non ci facciamo illusioni. Prima o poi tenteranno di rimuovere il blocco e di portarci via tutti quanti. Siamo decisi a resistere.

Alcuni di noi, tra cui Franco Crupi e Giuseppe Scarlata, sono saliti sulla transenna, minacciando di gettarsi di sotto nel caso fossimo attaccati dalle forze dell’ordine.

Cosa chiediamo? La certezza di un incontro col Governo, per esporre le nostre ragioni.
Il potere spera che ce ne andiamo a casa con la coda tra le gambe. Questo non possiamo accettarlo. Certo, siamo esausti. Sfiniti. Da domenica siamo sotto il sole cocente. Diversi di noi dormono all’addiaccio, i pasti sono frugali. Ci arrangiamo con quello che ci passano i camionisti solidali con la nostra lotta. Forse avremmo dovuto bloccare tutto sin da domenica scorsa. Vedremo come va a finire».

Questa Redazione, anche a nome del Mpl, ribadisce piena solidarietà alla lotta dei Forconi.

image_pdfimage_print

9 pensieri su “DAL PRESIDIO DEI FORCONI (4)”

  1. Anonimo dice:

    La lotta dei Forconi mi mette una grande tristezza. Siamo qui senza alzare un dito a loro favore, prigionieri della nostra impotenza. Che tempi! L'altro ieri ero alla "catena umana" a Roma… migliaia di adesioni su facebook e poi eravamo quattro gatti. Ma cosa occorre inventarsi per svegliare i cittadini?

  2. Anonimo dice:

    A 'sti quattro poveracci mò li buttano a mare senza dire niente a nessuno

  3. Anonimo dice:

    Anche perchè in TV non risulta niente di questa protesta.Giancarlo

  4. Estote Parati dice:

    Ma se uno vuole dare un piccolo contributo a voi o ai forconi come fa?

  5. redazione dice:

    Grazie per la generosità. Come Mpl/sollevAzione abbiamo un postpay. Per donare ai Forconi, che sono suqttrinati come noi, causa scarsa organizzazione, è un po' più complicato. Ma al più presto facciamo sapere.

  6. Anonimo dice:

    Ultim'ora: verso le ore 16:40 abbiamo rimosso il blocco. Stiamo smontando le tende. Torniamo a casa senza aver ottenuto niente…..dal Presidio di Villa San Giovanni

  7. Anonimo dice:

    Niente? Forconi non lasciatevi abbattere!! Chi si arrende è perduto!Io ho fiducia in voi, e spero che tutto questo vi sia servito a capire che bisogna fare un netto salto di qualità. Fermatevi a riflettere su una concreta proposta politica e sulle vie d'uscita da questo marasma. E' chiaro ormai che non servono presidi, non servono manifestazioni, troppe parole si dicono e i tavoli tecnici sono una presa per il culo, tanto il Cassiere delle banche Mario Monti e la sua banda di criminali hanno lavorato, lavorano e lavoreranno per opprimere il popolo salvando le banche.Uscite dall'amata Sicilia, il problema non è solo regionale, semmai il sud soffre di più e prima ha avvertito gli effetti dirompenti della crisi.Forza Forconi!Qualcuno, anzi, molti, sono dalla vostra parte. Unitevi, uniamoci.Parole d'ordine: UNIONE, ORGANIZZAZIONE, PROGRAMMI.Grazie a MPL e a Sollevazione.blogspot che vi/ci hanno capito e hanno seguito con attenzione il movimento.Giulia

  8. Estote Parati dice:

    E dov'è sto post pay? Un link, grz.

  9. redazione dice:

    se vuoi darci un contributo (ma vale per chiunque voglia aiutarci) si deve andare ad un ufficio postale e fare un versamento su questo numero di "carta postepay"4023600627839154, intestata a Leonardo Mazzei.Causale: contributo per Mpl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *