Browse By

IN DIFESA DEL VINCOLO DI MANDATO di Ernesto Screpanti

 671 total views,  2 views today

11 aprile. Democrazia diretta o democrazia delegata? La questione ha a che fare con l’Art. 67 della Costituzione che sancisce il divieto del “vincolo di mandato” o “mandato imperativo”. Screpanti (nella foto) ritiene invece che gli eletti debbano rigorosamente conformarsi alla volontà degli elettori. In caso contrario vanno da questi ultimi revocati. Questione controversa, che ha diviso non solo i filosofi del diritto, ma pure il movimento operaio, e perorata, oltre che dal Movimento 5 Stelle da settori della sinistra anticapitalista.

MANDATO ELETTORALE E DIRITTO DI REVOCA 
Una proposta di riforma elettorale per una vera democrazia

di Ernesto Screpanti


«In questa nota propongo un modello di riforma elettorale capace di realizzare un sistema democratico ispirato ai seguenti principi:

1. I deputati sono i mandatari degli elettori e rispondono ad essi sulla realizzazione dei programmi per i quali sono stati eletti

2. Gli elettori esercitano un controllo continuo sui deputati e possono revocare il mandato in qualsiasi momento»…….

Clicca qui per leggere la proposta di Screpanti.

image_pdfimage_print

Un pensiero su “IN DIFESA DEL VINCOLO DI MANDATO di Ernesto Screpanti”

  1. sinn féin dice:

    Mettere i voti a disposizione delle masse popolari!!!http://diaryofboard.blog.tiscali.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *