Browse By

CONTRO L’AUSTERITÀ PER USCIRE DALLL’EURO: SOLLEVIAMOCI!

 612 total views,  2 views today

13 gennaio. Torniamo soddisfatti ma esausti dal grande Convegno di Chianciano (nella foto). Un tornante che ci lasciamo alle spalle. C’è bisogno adesso di riflettere, di mettere ordine nelle idee. Intanto consegnamo ai nostri lettori il video con cui sono stati aperti i lavori dal Convegno, frutto del lavoro di un’equipe formidabile.

image_pdfimage_print

4 pensieri su “CONTRO L’AUSTERITÀ PER USCIRE DALLL’EURO: SOLLEVIAMOCI!”

  1. Anonimo dice:

    Personalmente plaudo alle iniziative che, organizzando congressi, cercano di portare alla ribalta dell'opinione pubblica nazionale i problemi e ad incitare la politica a risollevare il paese dal piano inclinato che sta portandolo alla catastrofe totale. Le conclusioni del Convegno testé concluso si riassumono in un incitamento "Solleviamoci!"Esprimo l'auspicio che tale incitamento non sia del tipo "Armiamoci e partite!" perché con le parole si può far molto ma non si fa niente senza precisi programmi di azione e senza un coordinamento ideologico corale. Il Popolo è il coro, ma ha bisogno di musicisti creativi e di direttori d'orchestra accorti, coraggiosi e intelligenti. Guardandosi bene da ogni settarismo divisivo delle forze , mi auguro che si pervenga al più presto alla costituzione di un comitato nazionale che raccolga menti dotate di una visione nitida del da farsi tenendo presente che hora ruit e che Annibale non è ormai più soltanto "alle porte" ma è infiltrato dappertutto.

  2. Anonimo dice:

    L'intervento di Brancaccio non si riesce a sentire , ho avuto difficoltà a sentire già nella sua anticipazione ,se potete fare qualcosa !

  3. Carlos dice:

    Uscire dall'euro in ordine sparso significa aumentare di botto la percentuale di suicidi per carta moneta straccia, dopo due mesi. Questo i sovranisti antieuro non lo considerano oppure la considerano una macelleria necessaria, forse perché hanno riserve a cui attingere.Invece una strategia concordata di rinegoziazione tra i paesi più deboli dell'area mediterranea è possibile così come una doppia circolazione di emergenza. Bisogna estendere all'Europa il modello Syriza e farne un serio soggetto politico transcontinentale, altrimenti il gallo che canta da solo è solo buono per lo spiedo.

  4. Redazione SollevAzione dice:

    CARLOSSe fossi venuto a Chianciano ad ascoltare il seminario ti saresti reso conto di quanto lucide e praticabili siano le analisi e le proposte di uscita unilaterale dall'eurozona.In questo blog troverai un centinaio di articoli scientifici sul tema. Non possiamo condensare in poche righe.Su Syriza anche abbiamo scritto molto e abbiamo spiegato perché non ci convince per niente e perché l'ipotesi di riformare l'Unione e la Bce è pura fuffa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *