Browse By

TERNI: LA FACCIA COME IL CULO

 715 total views,  2 views today

30 Ottobre.

In esclusiva la registrazione delle parole della Amministratrice delegata dell’Ast, Lucia Morselli, pronunciate la notte del 23 ottobre. Alle ore 00:45 si è recata presso il presidio degli operai in sciopero. Le sue vaghe promesse. Lo stupore e le contestazioni dei lavoratori.

[Nella foto un momento dell’ultimo sciopero generale svoltosi a Terni durante la contestazione ai capi sindacali]

Ieri mattina, mentre gli operai delle acciaierie Ast di Terni manifestavano pacificamente a Roma sotto l’ambasciata tedesca, hanno subito una carica della polizia. Ci sono stati feriti e contusi. La presenza del segretario FIOM Landini e dei giornalisti non è servita ad evitare l’attacco.
La polizia, arbitrariamente, ha attaccato e manganellato i lavoratori, a cui va la nostra solidarietà, mentre tentavano di recarsi al Ministero del cosiddetto “sviluppo economico”.

La carica della polizia ieri a Roma

Renzi si affanna a dire che “i responsabili andranno puniti”, a tutti è evidente che quel che è accaduto è la conseguenza della protervia con cui il governo procedendo sulla strada neoliberista vuole piegare la resistenza del movimento sindacale dei lavoratori.

Gli operai delle acciaierie di terni sono oggi in assemblea per decidere come proseguire la lotta contro i licenziamenti.

Nel frattempo ascoltatevi questa chicca:

image_pdfimage_print

Un pensiero su “TERNI: LA FACCIA COME IL CULO”

  1. Anonimo dice:

    Scusate l'off topic ma a proposito di facce come il culo anche Beppe non scherza.E mi pareva strano che ancora non lo mettesse qualcosa del genere.Beppe esce a destra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.