Browse By

ALLA FINE ANDRANNO ASSIEME di Piemme

 569 total views,  2 views today

[ 27 settembre ]

Abbiamo scritto più volte della Lega salvianiana, spesso in polemica con certi sovranisti all’amatriciana (folgorati sulla Via di Salvini che ha fatto del no-euro il cavallo di battaglia alle elezioni europee della primavera del 2014). 

Per questi, Salvini, malgrado la sua alleanza coi fascisti, nonostante tutti i crimini politici della Lega Nord, malgrado la flat tax ultra-liberista, doveva essere il “nostro principale alleato”. E noi a dirgli: “Guardate che il no-euro di Salvini è ingannevole! Guardate che rischiate di ritrovarvi in compagnia dei neo-fascisti e di Berlusconi! “.

Come volevasi dimostrare. 
Ha detto ieri Berlusconi alla kermesse di Fratelli d’Italia:

«”Ha portato la Lega dal 4 al 14 per cento: chapeau. Chapeau al modo in cui sa parlare alla pancia della gente”. Salvini è “molto utile al centrodestra”. Così Silvio Berlusconi». [Il Sole 24 Ore del 27 settembre]

Sì, Salvini è infatti molto utile al centro-destra, un elemento prezioso, indispensabile per la riorganizzazione delle destre in vista delle prossime elezioni: guadagna consensi con una demagogia anti-sistema ed anti-euro, per poi ricondurre il tutto all’ovile, nell’alveo sistemico, nuovamente in alleanza col puttaniere di Arcore. 

Siamo prevenuti? La nostra denuncia è preconcetta? 
Rinfreschiamo la memoria ai sovranisti all’amatriciana. Diceva Salvini un mese fa:

«Se non si inventano il quarto esecutivo non eletto, l’anno prossimo si vota. Il Pd, dopo la caduta del governo, sarà in macerie. E noi non possiamo fare più errori: serve l’unità del centrodestra». Dopo settimane, se non mesi, in cui il leader del Carroccio si è guardato bene dal dare il suo placet ufficiale a una rinnovata intesa con Berlusconi, Matteo Salvini , in un’intervista su “Panorama” in edicola domani rilancia il ticket con il Cavaliere, per «mandare a casa Renzi». E rilancia l’alleanza tra Lega e Forza Italia, che «si fonda su basi solide, visto che i contenuti del programma sono già concordati, mancano da definire solo i punti relativi all’Europa, sui quali dobbiamo ancora accordarci». Così come fa parte della strategia di ricucitura con Berlusconi il “congelamento” delle primarie per le prossime amministrative». [Il Sole 24 Ore del 26 agosto 2015]

image_pdfimage_print

6 pensieri su “ALLA FINE ANDRANNO ASSIEME di Piemme”

  1. Anonimo dice:

    Eh, e l'alternativa per la gente quale sarebbe?Ma mica state parlando alla gente voi; state parlando a qualche gruppetto del sottobosco sovranista nell'ambito di una polemica autoreferenziale fra movimentini marginali che ovviamente al momento delle elezioni non conteranno una mazza. E senza altri punti di riferimento concreti la gente dovrà o votare di nuovo PD, o M5S o Lega-Berlusconi.Avete due scelte: o cominciate a parlare al popolo nella maniera adatta (cosa che non avete mai fatto) o vi allineate su uno dei tre grandi partiti cercando di sfruttarne la visibilità e l'ampio consenso numerico per tentare di far passare alcuni punti del vostro programma politico.Al di fuori di questo l'esito è uno solo: quello delle recenti elezioni greche di settembre.

  2. Anonimo dice:

    Non condivido l'articolo di Moreno, e il suo giudizio liquidatorio e sbrigativo sulla Lega Nord. Tuttavia, rilevo il fatto che Moreno ha sempre rifiutato l'unione di tutti i movimenti anti euro, sostenendo che si sarebbe formata una coalizione anti euro di sinistra e una di destra. Ora, prendendo per buono quello che dice PM, vediamo che nessuna delle due si è formata… In particolare, che Mpl non è stata capace di formare una tale coalizione per la sinistra… Quindi c'era qualcosa di sbagliato nell' idea… SalutiA.C. Siena

  3. Fiorenzo Fraioli dice:

    Tradotto: siccome siete pochi e ininfluenti mettetevi con i vostri avversari per ottenere uno strapuntino prendendo per il culo chi vi segue.Altrimenti detto: arrendetevi.Ti rispondo come Cambronne: MERDE!

  4. Anonimo dice:

    @Fraioli!!!Ma cosa hai capito? Ho detto esattamente il contrario. Ma possibile che uno riesca a fraintendere fino a questo punto?

  5. Redazione SollevAzione dice:

    OVVIAMENTE…… condividiamo la risposta per le rime di Fraioli.Proprio la vicenda greca dimostra che fare affidamento sulle forze sistemiche produce solo disastri. E' accaduto con Tsipras, figuriamoci quel che ci spetterebbe con la coppia Salvini-Berlusconi.Non abbiamo propensioni masochistiche, né siamo vittime della coazione a ripetere.Per quanto concerne il M5S, se terrà ferma ma davvero la sua posizione democratica, sovranista e costituzionalista, non esiteremo a darli il nostro voto un'altra volta.Ma lo daremo fernma restando la nostra critica al cretinismo elettorale ed al parlamentarismo.Poiché anche questo la Grecia insegna: che non passa anzitutto per le elezioni il cambio radicale dell'ordine di cose esistenti, che i cittadini ne siano consapevoli o meno, l'uscita dal marasma passa per la loro sollevazione.Prima di parlare al popolo è meglio accendere il cervello, altrimenti si finisce nel contribuire alla confusiomne.. ed i confusionari è meglio che stiano zitti.

  6. Anonimo dice:

    Vorrei rivolgermi a chi in buona fede ha votato lega a partire dal 1992.Vi ricordate quando bossi tradì berlusconi e boso fece il famoso balletto mentre cantava: Tra noi è finita così… domani tu non ci sarai più…Poi mediaset scatenò per anni le sue reti contro la lega ma nel 2001ritornarono assieme; si dice che berlusconi risanò di tasca propriale malandate casse del partito di bossi.Passando per anni di inutile governo e inique leggi di centro destraarriviamo al 2011 quando la lega ritorna all'opposizione ma si sapevache sarebbe ritornata all'ovile, ritornerà sempre all'ovile perchèla lega non è più libera da tempo.Quindi, perfavore, trovate la forza in voi stessi di dire basta a questoteatrino. Mettiamoci in testa che solo il candore di giovani idealistianche acerbi ma non ammanicati con il potere, potrà ripulire il paesedalla monnezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.