LA RUSSIA IN LUTTO di Nello De Bellis

[ 28 dicembre ]


Avrebbero dovuto tenere un concerto celebrativo in Siria, in coincidenza della sconfitta sulle forze islamiste che occupavano Aleppo Est.




Una Russia che rivendica e impone il suo ruolo storico di grande potenza euro-asiatica, dopo la più grande catastrofe geo-politica del XX secolo, cioè la dissoluzione dell’URSS (a detta dello stesso Putin) è uno scandalo inaudito per le élites globaliste incardinate in varie realtà ed entità geopolitiche, dagli USA di Obama all’UE, passando per le petromonarchie arabe del Golfo capeggiate dall’Arabia saudita.