Browse By

TERRORISMO E SENSO DEL RIDICOLO di S.G.Crisostomo

 182 total views,  2 views today

[ 24 dicembre ]

Babbo Natale ha consegnato ai cittadini europei il regalo più atteso. Chi se lo può permettere può trascorrere vacanze felici.
Non si tratta della fine della più grave crisi economica, della cessazione delle politiche austeritarie che affamano gli esclusi, del rovesciamento del criminale potere oligarchico, né di una ritrovata speranza nel futuro.  
Cristo non risorge una seconda volta.

Di che tratta allora? Ma dell’uccisione del tunisino Anis Amri.
LA STAMPA di oggi rasentando il ridicolo, esulta: «Ucciso dalla nostra Polizia un pericolosissimo terrorista jihadista».
“Pericolosissimo terrorista jihadista” uno che per compiere un attentato non riesce a fare altro che mettersi alla guida di un Tir per schiantarsi sulla folla innocente? 
Ma andiamo! 
E se fosse stato a capo di un gruppo ben organizzato e dotato di potenti esplosivi ed armi automatiche cosa avrebbero detto i nostri pennivendoli? Che Bin Laden era resuscitato?
“Era come un fantasma”, ha affermato il questore di Milano Antonio De Iesu. Leggi: solo, sbandato, braccato, disperato.

Uno che vaga alle tre di notte, si finge calabrese e viene trovato «Senza documenti, senza libri o testi scritti, senza telefono, con pochi soldi e pochissimi effetti personali. Ma con una pistola in tasca». [ANSA] Una pistola, per la precisione, calibro 22, leggi scacciacani.
“Pericolosissimo terrorista jihadista”? ma andiamo!

I più si bevono la narrazione della stampa imperialista. Quelli che non ci credono preferiscono abbeverarsi alla fonte inesauribile made in USA della conspiracy. Sono già in azione da giorni, ed ovviamente impazzano nel web.  
Non potendo sostenere che la strage di Berlino —le nostre condoglianze ai familiari di Fabrizia De Lorenzo— se la sia fatta la Merkel, quale servizio segreto l’avrà commissionata? Magari la Cia? O l’Arabia saudita? L’Emiro del Qatar? C’è sempre, dentro un evento tragico, qualche dettaglio oscuro con cui i complottisti giustificano la loro contro-versione. 

In comune con la retorica narrazione mainstream la conspiracy ha questo: che pone l’inessenziale come essenziale, che rifiuta di comprendere la complessità, quali siano le forze telluriche che muovono la storia, perché mai alcune di queste, all’apice della modernità, rivestano nuovamente panni religiosi. Accomuna infine dominanti e

complottisti la loro ostinata indisponibilità a capire, non solo il caos, ma l’altro da sé: ciò che per i primi è “irrazionale follia ” per i secondi è solo il travestimento della diabolica ragione dominante. In tutti e due i casi cambia l’ordine dei fattori, il risultato è lo stesso.

Che lo Stato islamico abbia rivendicato la strage di Berlino e reso onore al suo “soldato” la dice lunga sul cieco takfirismo apocalittico di questa organizzazione. 

Takfirismo? “E che cazzo significa?”

Desolati. La storia recente —e non intendiamo dieci anni ma cento oramai— mostra con sufficiente chiarezza che è del tutto inutile spiegare i colori ai ciechi, la musica ai sordi, e l’Islam agli islamofobi. Tempo perso spiegare il nocciolo tenebroso che cova nell’Islam storico, le cause sociali e culturali della radicalizzazione di decine di miglia di giovani.

arabi e non solo, le ragioni profonde del fanatismo religioso anticristiano, dell’odio irriducibile verso tutta la civiltà occidentale, compresa la sua propaggine russa. Vano segnalare quanto profondo sia lo sdegno per l’ecatombe di Aleppo —che non porrà fine alla mattanza confessionale siriana.

E dato che il tempo è prezioso inizio finalmente la lettura, inshallah, de “Il mistero dei custodi del mondo”, del grande mistico islamico Ibn ʿArabī.

image_pdfimage_print

3 pensieri su “TERRORISMO E SENSO DEL RIDICOLO di S.G.Crisostomo”

  1. Anonimo dice:

    Da sottolineare l'articolo delirante di Beppe Grillo su questo tema. I grillini sono da sempre amanti del complottismo, dalle scie chimiche alla finanza, da Gaia alla celiachia. Ieri invece, quando non dovevamo certo cedere ai deliri complottistici dei soliti che vorrebbero la CIA o chi per loro dietro alla strage, ma banalmente sollevare alcune perplessità sul reale andamento della sparatoria, Grillo se ne guarda bene dal sollevare obiezioni e decreta: "Due agenti della polizia, Cristian Movio e Luca Scatà, stanotte hanno rischiato la loro vita durante un banale controllo di documenti. L'uomo che avevano fermato era l'assassino di Berlino che ha subito estratto la pistola ferendo Cristian. Luca, poliziotto in prova e con appena 9 mesi di servizio, ha reagito a sangue freddo, ha sparato e ha ucciso il terrorista. Due eroi, che hanno rischiato di diventare due nuovi santi laici. Tutta l'Italia, tutta l'Europa sono grate a questi due ragazzi".Esattamente la versione del Viminale, papale papale. Evidentemente il complottismo a 5 stelle serve solo a distrarre le masse dai reali problemi, ma quando si tratta di dare fastidio ai veri poteri forti (servizi segreti in primis), Grillo si allinea. Così come fece l'indomani della rielezione di Rodotà: fu una telefonata da via Nazionale a fargli cambiare idea sulla mobilitazione di piazza.Che i fatti non sono andati così lo ha ammesso lo stesso Minniti, quando ha detto che la macchina italiana ha funzionato, e la Merkel quando ha ringraziato l'inteligence italiana per il grande contributo.Non è complottismo dire che queste cose succedono: è la normale prassi. Da via Fracchia a via Padova, ogni tanto lo Stato cerca una soluzione eclatante. Ecco voi parlate tanto di euro: ma quando Di Maio presidente del consiglio dovrà nominare i vertici di polizia, servizi, esercito, i manager delle aziende pubbliche, vi rendete conto che si atterrà sulla linea tracciata dalla borghesia nella reale governance degli apparanti fondamentali dello Stato?Nemmeno a Roma, dove si trattava di normale amministrazione, non di nominare il capo del SISDE, sono riusciti a dimostrare autonomia….

  2. Paolo Nobili dice:

    Il fatto che in un bunker di Aleppo assieme ai terroristi siano stati trovati ufficiali militari e agenti dei servizi americani, israeliani, turchi e sauditi è un dettaglio irrilevante?

  3. Anonimo dice:

    crisostomo,o fai parte della solita sinistra che non capisce niente di quello che avviene sul piano geopolitico, o fai parte della solita sinistra coscientemente asservita all'impero USA.il risultato non cambia.antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *