Browse By

IL NOSTRO 25 APRILE

 235 total views,  4 views today

[ 24 aprile 2018 ]

Riceviamo e pubblichiamo dalla sezione di Foligno di Programma 101



*  *  *

CONTRO LA DITTATURA FASCISTA IERI

CONTRO L’EURO-DITTATURA OGGI


Sono trascorsi più di 70 anni dalla liberazione dell’Italia dalla feroce occupazione nazi-fascista.


Con lo stesso spirito dei tanti italiani che allora combatterono contro gli oppressori, noi denunciamo e combattiamo gli oppressori di oggi.

Quella lotta, infatti, non è finita. Alla vecchia dittatura è subentrata la nuova: abbiamo un nuovo oppressore, un nuovo nemico da combattere.

Cascina Raticosa: I primi ribelli della IV Brigata Garibaldi

Sono le classi dirigenti ed i loro partiti , i quali, oggi come ieri, pur di obbedire a potenze esterne, hanno provocato lo sfascio del Paese, gettato sul lastrico milioni di cittadini con le loro crudeli politiche di austerità, calpestato la Costituzione svendendo la sovranità popolare e nazionale.

Contro ogni celebrazione ritualistica e ipocrita, evitando ogni collusione con la sinistra di regime, le compagne ed i compagni umbri di Programma 101 saranno a Cascina Raticosa (sulle montagne tra Foligno e Trevi), rifugio e poi comando della IV Brigata Garibaldi dove, nella notte tra il 2 e il 3 febbraio 1944, ventiquattro giovani partigiani furono catturati dai nazisti e inviati al lager di Mathausen, fra i quali  Augusto Bizzarri, Franco Pizzoni e Franco Santocchia. Mentre lì trovarono la morte Catarinelli Filippo, un bambino di 8 anni, e Salvati Gregorio.*



Invitiamo a celebrare con noi l’anniversario del 25 aprile, facendo nostra la lezione della Resistenza, difendendo gli ideali di chi combatté per una Patria sovrana e democratica, fondata sugli ideali dell’eguaglianza, della libertà e della fratellanza.*


In particolare vogliamo ricordare la umbra IV Brigata Garibalidi la quale, assieme alla Brigata Gramsci, non solo diede filo da torcere ai nazi-fascisti, ma liberò per mesi la Valnerina e lì proclamò la prima Repubblica partigiana.


Appuntamento a Ponze di Trevi per le ore 11:30.
Di lì marceremo per Cascina Raticosa. 
Poi ritorneremo a Ponze per pranzare e festeggiare tutti assieme.


* *La targa commemorativa di Cascina Raticosa venne distrutta anni addietro. 

Il partigiano novantenne folignate Enrico Angelini [nella foto in basso], che all’età di 19 anni entrò nella IV Garibaldi, di sua iniziativa, con raschietto ed acquaragia, si recò nuovamente in montagna e cancellò la svastica.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *