Browse By

L’AVVOLTOIO GLOBALE ED I DIRITTI LGBT di Piemme

 599 total views,  2 views today

[ 18 luglio 2018 ]

Ma chi è davvero il fondatore dell’hedge fund “Avvoltoio”  Paul “Elliot” Singer?  “Il finanziere più attivo e globale” secondo un rapporto di Lazard. 
Se ne parla di recente in Italia per il suo ingresso in Tim o per il prestito al Milan.
Si sa che il suo hedge fund è uno dei più potenti organismi della finanza predatoria mondiale. “Avvoltoio” di nome e di fatto che non crea ricchezza alcuna ma grazie alla sua potenza finanziaria può succhiarla e rapinarla a chi la produce effettivamente. Uno dei rami della sua azienda è la speculazione sui debiti sovrani.

Un caso da manuale fu la vicenda dei tango bond argentini, obbligazioni che Elliot comprò a prezzo stracciato. Nel 2011 l’Argentina fece default e smise di pagare gli interessi ai creditori. Elliot respinse il rimborso parziale a cui aderirono quasi tutti i sottoscrittori dei bond e alla fine, nel 2016. vinse la causa giudiziaria così che l’Argentina fu costretta a rimborsargli 2,4 miliardi di dollari, dieci volte di più di quanto inizialmente investito.

Ma non è di questo che vogliamo occuparci, bensì della sua frenetica attività filantropica.
Eh sì, perché molti di questi miliardari-furfanti sono generosi mecenati.

«Un avvoltoio dagli artigli implacabili, un pirata della finanza. Ma con il cuore tenero».

Così scriveva il Corriere della Sera del 31 luglio dell’anno scorso. Vediamo dunque, per capire chi sia davvero, quali sono le attività di questo miliardario.

Intanto è bene ricordare che Singer è da sempre un ardente repubblicano. Egli ha ha finanziato le campagne presidenziali di Rudolph Giuliani nel 2007, di Mitt Romney nel 2012, e di Marco Rubio nel 2015. Ha sostenuto e finanziato il movimento Never Trump contro la candidatura di Donald Trump ma poi… si è riconciliato con il nuovo presidente finanziando la festa della sua inaugurazione.Singer ha sottoscritto la campagna The Giving Pledge lanciata dai miliardari Bill Gates e Warren Buffett, ovvero la promessa di donare oltre metà della propria ricchezza per “affrontare le sfide più difficili della società”. 


Tra queste “difficili sfide” segnaliamo la caritatevole Food Bank for New York City, l’imperialistica American Unity Fund, la New York City Police Foundation. Singer e la fondazione di famiglia sostengono anche il progetto Philos, un’organizzazione cristiano-sionista pro-israeliana. Infine, nel 2016 Singer ha collaborato con il Museo della Bibbia per finanziare Passages Israel, un programma per portare gli studenti universitari in Israele. Singer ha anche creato il National Action Fund for Gay and Lesbian Task Force. Attraverso questa Task Force (un nome un programma) Singer ha donato la bellezza di oltre 10 milioni di dollari alla comunità Lgbt (Lesbiche, gay, bisessuali, transessuali) americana, in particolare per legalizzare i matrimoni gay.

Paul “Elliot” Singer, «Libertario in materia di affari personali e conservatore in campo economico» chiosa icasticamente il supplemento economico del Corriere della Sera del 16 luglio scorso.

Sono lontani i tempi di Max Weber, del calvinismo come base etica del nascente capitalismo nordamericano. Singer simboleggia la visione del mondo delle nuove élite dominanti; il miscuglio di liberismo in economia, cosmpolitismo a guida americano-sionista in geopolitica, libertarismo individualistico sul piano etico.

Queste élite, sono diventate dominanti non solo grazie alla loro potenza finanziaria ma anche grazie all’ideologia progressista che hanno abbracciato, che ha finito per imporsi come egemone. Un’egemonia che oggi traballa in tutto l’Occidente a causa dell’emersione di contro-spinte che mescolano a loro volta, disordinatamente, pulsioni anti-progressiste sul piano etico e giustizialiste su quello sociale. Di qui l’allarme delle élite per il dilagare dei movimenti “populisti” e “sovranisti e di “regimi illiberali”. A dare retta a queste élite non c’è più speranza per una sinistra rivoluzionaria e popolare, visto che la partita si giocherebbe solo tra la destra liberista-libertaria-cosmpolitica e la rinascente destra populista-conservatrice-sovranista.

In verità, le vie del Signore sono infinite. Per dire che la storia non procede a comando, avanza per salti e strappi, e si suoi esiti sempre imprevedibili. Di sicuro la vecchia sinistra è tagliata fuori, destinata ad aggrapparsi alla sottana delle élite globaliste. Una nuova sinistra dovrà nascere e rinascerà se saprà, sulla base delle sue radici, ridefinire una nuova e convincente visione del mondo.

image_pdfimage_print

9 pensieri su “L’AVVOLTOIO GLOBALE ED I DIRITTI LGBT di Piemme”

  1. Anonimo dice:

    Ma guarda,chi l'avrebbe mai detto che dietro "l'afflato umanista"così presente in questi giorni tribolati vi erano anche questi paladini del cosmopolitismo nonché del politicamente corretto?;chi informa ora gli utili idioti di una sedicente "sinistra"che i loro migliori alleati sono proprio questi "filantropi progressisti" che non vedono l'ora di renderci tutti ma proprio tutti,tranne lor signori appartenenti a questa bella èlite globalista,degli schiavi al loro servizio,muti e rassegnati?;già, proprio dei benefattori, "illuminati e solidali" con le classi dominate a cui riserverebbero volentieri un trattamento "di favore"in stile sudamericano se in Italia ed in Europa non si fosse risvegliata questa plebaglia populista e senza cuore che li rende un tantino nervosi;si, sono proprio guidati da nobili sentimenti degni fiancheggiatori di una pseudo sinistra colorata di arancione.Luciano

  2. Anonimo dice:

    1) in italia i programmi propagandistici GENDER nelle scuole furono redatti, su mandato dell'ex ministero, dall'"istituto BECK di psicologia cognitiva comportamentale". sede a philadelphia, succursale a roma.2) alla succursale di roma lavorano SOLO DONNE (lesbiche).3) l'istituto beck è finanziato dalla KOCH INDUSTRIES/FOUNDATION.4) ma poi… soros, singer, koch, beck, tutti appartenenti a quella lobby là innominabile… mah. sarà una coincidenza.gino.

  3. Anonimo dice:

    Se qualcuno mi dimostra che i diritti civili sono in contrapposizione ai diritti sociali , divento rossobruno anch'io .Mi raccomando però : sostenere che in Europa , l'ex culla del welfare , sono aumentati i diritti civili ( che poi non è vero , tranne le unioni civili : ma per il resto aumentano le prigioni a cielo aperto e i muri , reali e simbolici , contro le persone colpevoli di muoversi ) e sono diminuiti i diritti sociali , non è una dimostrazione . Anche sostenere che qualche finanziere miliardario è per i diritti civile e non per quelli sociali , non è una dimostrazione .Dovete dimostrare con il ragionamento , con la logica , perché i diritti civili sono in contrapposizione a quelli sociali . Dovete in pratica dimostrare con la logica perché concedere le unioni civili ad una coppia omosessuale o concedere la cittadinanza e diritti politici ad un lavoratore migrante , vuol dire andare contro i diritti sociali .

  4. Anonimo dice:

    Per l'anonimo delle 16.38Ti spiego io con un caso reale: il mio. Sono omosessuale ed impegnato da oltre 13 anni. Io lavoro in un ente privato, il mio compagno ha un negozio di giocattoli e cancelleria.Ho chiuso molti rapporti con presunti amici omosessuali entusiasti dell'approvazione della legge sulle unioni civili perchè di fronte alla mia semplice obiezione: cosa me ne faccio della possibilità di sposarmi se in azienda ogni anno mi chiedono sempre più sacrifici economici perchè se no dobbiamo chiudere, cosa me ne faccio della possibilità di sposarmi se, causa chiusura degli ospedali periferici, il pronto soccorso dell'ospedale del capoluogo è affollato all'inverosimile, cosa me ne faccio della possibilità di sposarmi, se il mio compagno non dorme la notte perchè ha l'incubo che Equitalia gli venga a pignorare gli incassi, loro rispondevano: stai diventando leghista!I diritti cosmetici servono a compensare la riduzione/eliminazione di quelli sociali: oggi puoi sposarti ma, in cambio, ti chiudo i pronto soccorso. Chiaro?Saverio

  5. Anonimo dice:

    anonimo 16.38,per quanto mi riguarda non è tanto questione di contrapposizione diritti civili/sociali, è una questione che voi "civili" avete fatto di certe categorie dei privilegiati. state oparando un suprematismo, ad esempio a favore delle donne e degli immigrati. questa è la cosa per me più grave. i suprematismi sono cose di estrema dx e io li aborro.poi in seconda battuta, ciò è collegato coi diritti economico-sociali, perchè: – se tu spendi miliardi per regalarli a immigrati, centri antiviolenza, associazioni femministe e lgbt, devi chiudere gli ospedali (esempio). – se tu, grazie alla tua ideologia "civile", fai entrare immigrati a milioni, questo abbassa i salari, realizzando così la seconda fase della globalizzazione, quella in cui invece di spostare industrie da loro, li facciamo venire da noi. e quindi fai il gioco del capitale e dei liberisti.è un caso che le ong siano finanziate da miliardari, banche, multinazionali? pensaci…gino.

  6. Anonimo dice:

    Sono d'accordo con quanto scrive Saverio. Posso anche segnalare un caso di cronaca di qualche anno fa, quello dei due badanti scomparsi. Entrambi omosessuali e spinti dalla necessità (per loro più pressante visti i difficili rapporti con le famiglie di origine, ne parlava un altro articolo che non trovo più) verso uno dei lavori più rognosi. Di cosa avevano più bisogno? Del matrimonio omosessuale o delle tutele dei lavoratori?Riporto un pezzo dell'articolo (ma in rete se ne trovano parecchi sul caso):"il giorno prima della scomparsa in seguito alle lamentele dei vicini per il presunto fracasso che i due sarebbero stati soliti fare. Ma i vicini, sentiti, hanno smentito la circostanza e qualcuno ha riferito di aver sentito più volte Alessandro e Luigi litigare con Giampiero Riccioli che ai due rimproverava anche di far entrare nella villa, senza il suo permesso, suo fratello MaurizioNon so cosa sia accaduto e che fine abbiano fatto ma una cosa è certa, erano soli a gestire il rapporto col controverso datore di lavoro. Se fosse esistito un ente che si occupa di gestire i badanti senza sradicarli dalla loro città ed a cui essi avrebbero potuto riferire eventuali comportamenti scorretti del figlio dell'anziano le cose forse sarebbero potute andare diversamente.Se ne è parlato poco, chissà perché. Invece quando Luxuria va in Russia ha tutte le telecamere a disposizioneGiovanni

  7. Anonimo dice:

    @Saverio Se gli ospedali diventano tutti privati è colpa del fatto che due lesbiche possono sposarsi ? Ma che c…o di ragionamento è ?@anonimo delle 15.50Che previlegiati ? Perché tu puoi diventare la famiglia di tua moglie ( con tutto ciò che ne deriva in termini assistenza e reversibilità varie economiche ) , mentre due omosessuali non lo possono fare ?Poi usare l'argomento esercito idustriale di riserva contro i lavoratori migranti , vuol dire fare un discorso liberista . Vuol dire che la pensi come i liberisti . Non avete dimostrato nulla .

  8. Anonimo dice:

    @anonimo delle 22:43:vai a trollare in un sito a te più consono visto che non ti piacciono certi "ragionamenti" che ci fai qui?

  9. Anonimo dice:

    22.43,io sono contro il matrimonio e soprattutto la reversibilità pure per gli etero.il discorso esercito di riserva è reale, vuol dire che la realtà è liberista? o vuol dire che tu sei fuori dalla realtà?comunque ora prova tu a noi come spendere miliardi per le "minoranze" o accogliere milioni di clandestini possa aiutare la causa socialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.