Browse By

UNA LEZIONE DEL CORONAVIRUS di Maria Luciana Favorito*

 582 total views,  1 views today

Vi siete resi conto chi sono i lavoratori, e quali settori sociali,  in questo momento in cui siete eposti e minacciati dal contagio, stanno lavorando senza sosta h 24, facendo turni di lavoro massacranti e  interminabili senza chiedere nulla, ma, anzi, sforzandosi di dare il massimo delle energie e delle competenze  umane e professionali per tutelare la vostra  salute e quella di tutti  i cittadini italiani?

Sono i medici, gli infermieri, i tecnici,  e i biologi di laboratorio  del Servizio Sanitario Nazionale. E poi ancora i settori delle forze dell’ordine, i vigili del fuoco, la protezione civile.

Cioè lo STATO.

Il settore del pubblico impiego. Quello che da sempre, e soprattutto in questi ultimi anni di crisi, è continuamente  oggetto di  campagne denigratorie e diffamatorie.

L’intero settore pubblico è al servizio della cura e protezione della vostra  vita e quella dei vostri figli. Già, proprio quello sprecone, fannullone, irresponsabile e incapace del mondo dei furbetti del cartellino.

Quello che ha riempito i talk show e i media in questi anni per giustificare le politiche di tagli che hanno smantellato il sistema sanitario, decimandolo, e che proprio ora, nonostante una insopportabile carenza  di organico e al di sopra delle forze, sta lavorando per difendere la vostra vita.

È  proprio il sistema pubblico, quello dei “nullafacenti” che sta  lavorando sul fronte senza neanche  mascherine e guanti,  rischiando la propria vita, per difendere la vostra.

Dov’è finito  il sistema  privato?

Quello efficiente dove tutto funziona, osannato e incensato dai manager dei governi tecnici che con i loro tagli avrebbero risanato l’economia e il pubblico impiego?

Ricordatevi di questa esperienza e di tutti questi cittadini lavoratori che stanno lavorando gratis per voi  quando, grazie al loro coraggio e dedizione, l’emergenza sarà finita e, di nuovo, come corvi, vi verranno a raccontare che lo stato non serve a nulla e va ridotto. Anzi, possibilmente  eliminato.

Ricordatevelo.

* Maria Luciana Favorito è membro del Comitato Popolare Territoriale di Foligno

Fonte: Liberiamo l’Italia

image_pdfimage_print

2 pensieri su “UNA LEZIONE DEL CORONAVIRUS di Maria Luciana Favorito*”

  1. Daniela dice:

    Maria Luciana, santa subito.

  2. paul dice:

    Aggiungiamo che l’economia del libero mercato è succube
    dell’emotività causata dalla paura, quindi totalmente instabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *