Browse By

FASSINA: “O CONTE O MORTE!” di Sandokan

 563 total views,  2 views today

Eccoci di nuovo ad occuparci di Stefano Fassina.
Ne avevo parlato l’anno scorso, quando motivò il suo appoggio a prescindere (ovvero prima ancora di vedere di che bestia si sarebbe trattato) a quello che poi sarebbe passato agli annali come “governo giallo-rosso” o Conte bis.

Tenete bene a mente il tweet [vedi immagine] con cui sostenne la sua mossa: “voto a favore del governo per arginare mercato unico e euro, svalutazione lavoro e rianimare democrazia cosituzionale”.

Dopo un anno si può tirare un bilancio: abbiamo più Unione europea e più vincoli euristi — cosa ammessa dallo stesso Fassina; più svalutazione del lavoro — ce lo dice il recentissimo rapporto INPS: assunzioni crollate del 43% rispetto all’anno scorso.

Peggio ancora vanno le cose per quanto riguarda la democrazia costituzionale. Invece che la “rianimazione” la democrazia è stata sospesa a botte di DPCM del Presidente del consiglio e stati d’emergenza intollerabili e ingiustificati — cosa ammessa, haimé, dallo stesso Fassina.

Logica vorrebbe che il nostro, se avesse a cuore, oltre alla logica, la coerenza, avrebbe dovuto da tempo ritirare la sua fiducia al governo Conte bis.

Invece…

Invece, miracoli dell’ubiquità politica, stracciando la logica e fottendosene della propria coerenza, incredibilmente Fassina ha addirittura perorato di votare Sì al prossimo referendum costituzionale (tenete conto che in Parlamento aveva sempre votato No alla riduzione dei parlamentari).

Lo comunica in un arzigogolato intervento del 26 agosto.

Fassina conclude in modo perentorio e predittivo:

«Non c’è alternativa di segno sociale progressivo alla attuale maggioranza parlamentare… il Sì è l’unica partita politica possibile».

Temo che con questo “me ne fotto della coerenza, o Conte o Morte” mestamente si concluda la parabola di un uomo a cui tanti di noi, malgrado tutto, vogliono ancora bene.

image_pdfimage_print

6 pensieri su “FASSINA: “O CONTE O MORTE!” di Sandokan”

  1. Cittadino dice:

    Possiamo concludere che l’operazione Fassina sia stata mirata e riprendere il consenso degli scontenti a sinistra in mera chiava antirenziana per poi ritornare all’ovile. Chissà che sotto sotto non abbia anche avuto qualche tipo di assenso di baffino D’Alema.

    Ricordiamocelo così: voi non avete idea.

    Giovanni

    1. Cittadino dice:

      Aggiungo oggi: anche Rosy Bindi riesce far meglio di Fassina capeggiando un appello per il no al referendum. E nessuno è più mainstream di lei.

      Giovanni

  2. alessandro chiavacci dice:

    “Volevamo” bene.. Quando è troppo è troppo.

  3. Gionata Nuti dice:

    Persona falsa

  4. ALBERTO DEL BUONO dice:

    Ormai non merita proprio più occuparsi di Fassina.

  5. maurizio leonardi dice:

    I COMPAGNI DI VIAGGIO VANNO BEN SELEZIONATI. QUESTO PSEUDO RIVOLUZIONARIO E’ UN DOPPIOGIOCHISTA ED OPPORTUNISTA CHE HA PENSATO E PENSA SOLO AI C…I SUOI. LA SUA STORIA DOCET ED IO SONO UNO QUELLI CHE DI BENE NON GLIENE VUOLE PROPRIO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *