Browse By

ANTHROBOT di Sandokan

 416 total views,  3 views today

Sulla sua pagina Facebook tal Giuseppe Miceli ci informa, entusiasta, che si è fatto installare un microchip sottocutaneo.
Leggere per credere:

«IL FUTURO E’ ARRIVATO!

Finalmente in fase 2 sono riuscito ad essere uno dei primi in Calabria e in tutta italia a far parte del sistema Zero Borders Europeo

Stamattina mi hanno inserito il microchip sottocutaneo alla base del pollice e entro 3 giorni potrò cominciare ad utilizzarlo per pagare contactless senza né cellulare né carte.         

Il chip è controllato direttamente dallo smartphone ed è in grado di misurare anche la pressione sanguigna, la temperatura del corpo e altre fantastiche funzioni, è anche dotato di GPS così non potrete perdervi mai! Prenotando un biglietto aereo tramite smartphone, avrete la carta d’imbarco direttamente e automaticamente già nel microchip, non serve altro che la vostra mano, collegandosi alle già numerevoli antenne 5G funziona praticamente con qualsiasi cosa ed emette un numero bassissimo di radiazioni!

Adesso posso andare in giro senza documenti perché tutte le mie informazioni sono custodite in un minuscolo e quasi indolore chicco di riso ultratecnologico! L’intervento è durato praticamente 5 minuti e il medico (tedesco) è stato bravissimo e gentile! La parte migliore è che tutto questo è GRATIS! 
Non dovrò più fare fila alla posta, al cinema, col telepass, è tutto alla base del mio pollice! In cambio vi chiedono solo di firmare delle liberatorie per la privacy ma direi che ne vale la pena!».
Per capire con che razza di soggetto abbiamo a che fare, il 24 settembre scorso, il tipo scriveva:
«Oggi inizia la scuola, per molti l’inizio di qualcosa di magico, unico. Ogni anno l’emozione è sempre tanta e l’unica cosa che mi sento di dire ai ragazzi è: nto culu io me ne sto a casa col reddito di cittadinanza dormo fino a mezzogiorno. Sfigati!».
Ma sorvoliamo per carità di patria su questo prototipo che sperimenta su di sé la famigerata ibridazione uomo-macchina. Il dramma è profondo, epocale. Ci sono forze potenti che spingono nella direzione del transumanesimo, verso l’orizzonte di una vera e propria inquietante mutazione antropologica.
Voi penserete che si tratta di una soglia di là da venire, ma non è così. La minaccia è già tra noi.
Sappiate che con la scusa del Covid queste forze stanno compiendo un’accelerazione che fa paura.
Stanno già sperimentando un microchip anti-Covid. Uno strumento di sorveglianza sociale capillare che fa invidia alle autorità di Singapore.
Si può restare inermi? Possiamo lasciare che il mondo vada a puttane?
image_pdfimage_print

Un pensiero su “ANTHROBOT di Sandokan”

  1. RobertoG dice:

    Questo tizio per il momento è soltanto una mosca bianca, ma passettino dopo passettino, convincimento dopo convincimento (magari un mix tra paura e comodità) possono arrivare a convincerci di tutto. Del resto all’inizio è difficile far cambiare direzione al gregge, ma una volta mutata l’inerzia poi il gregge segue.
    Noi italiani, per fortuna, siamo tra i più diffidenti nei confronti di queste “novità”, e infatti siamo anche molto riottosi ad abbandonare il contante. Gli svedesi invece sono all’avanguardia e da loro il microchip è già una realtà, così come l’abolizione del contante. Guarda caso nella faccenda coronavirus noi abbiamo subito il confinamento più duro mentre la Svezia non ne ha praticato alcuno. Ma naturalmente da questa osservazione non bisogna far discendere chissà quali teorie. Si tratta di una pura e semplice coincidenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *