Browse By

Archivi del mese: Maggio 2021

LA FINESTRA DI OVERTON Di Simone Lodovici

Cari lettori e Care lettrici, ogni giorno la nostra percezione ed il nostro pensiero nei confronti del mondo che ci circonda viene plasmato di continuo, e la comunicazione – l’atto di trasmettere un’informazione – è il momento preciso in cui tutto questo accade. Questa è

GIUSTIFICO MA DISAPPROVO di Emilia Giamboni

Riceviamo e volentieri pubblichiamo «Per strada tante facce non hanno un bel colore, qui chi non terrorizza si ammala di terrore, c’è chi aspetta la pioggia per non piangere da solo, io sono d’un altro avviso, son bombarolo». Il Bombarolo, in Storia Di Un Impiegato,

RUSSIA E U.S.A. NON SI POSSONO ALLEARE di O.G.

Riceviamo e pubblichiamo Il presidente dei Rotschild e del Partito di Davos, ma non del popolo americano, ovvero Joe Biden, si sta attivando per incontrare il presidente russo Vladimir Putin a giugno. Come mai Biden ha cambiato opinione nel giro di poche settimane, passando dalla

ME NE VADO CON RIZZO di Carlo Formenti*

Per chi voglia capire davvero la crisi irreversibile in cui si dimena il cosiddetto “marxismo italiano”, riteniamo di grande interesse le profonde riflessioni con cui, l’amico Carlo Formenti, motiva il suo abbandono del gruppo Nuova Direzione. Si tratta, come si usa dire, di un documento

MALEDETTI INTERISTI di Sandokan

Vinto lo scudetto con quattro giornate d’anticipo il popolo interista si è riversato per le strade di Milano, riempiendo Piazza Duomo. Il più grande assembramento illegale da quanto è iniziata la “guerra del Covid”. Per restare all’analogia militare, un atto “scellerato” di disfattismo nella forma

ANCORA SUI NUMERI FARLOCCHI DEL COVID di Leonardo Mazzei

Negli ultimi giorni l’Istat ha fornito due dati, entrambi sostanzialmente ignorati dai media. Il primo, sul Pil del 1° trimestre 2021, ignorato perché nettamente negativo. Il secondo, sulla mortalità nei mesi di gennaio e febbraio, ignorato perché decisamente positivo. Nel primo caso non si poteva

DUALISMO PROLETARIO di Moreno Pasquinelli

Inesorabile si sta avverando la profezia degli strateghi del Grande Reset (c’è un prima e un dopo il Covid — Bc e Ac: Before Covid and After Covid): cancellare il passato, avanti verso la “nuova normalità” biopolitica. Tra i tanti frutti amari del regime pandemico

image_pdfimage_print