Browse By

L’UOMO MIGLIORE di Sandokan

 741 total views,  1 views today

Quante volte abbiamo denunciato la deriva della sinistra politica— anzi delle sinistre, poiché quelle radicali non sono state da meno.

L’ultima porcheria è l’avallo, diretto o indiretto all’Operazione Covid e, successivamente, al TSO o obbligo vaccinale.

Nell’albo delle nefandezze è balzato in testa a tutti Mario Tronti, noto intellettuale di sinistra, anzi padre nobile dell’operaismo italiano.

Ci aveva abituato ad esternazioni urticanti ma l’ultima le supera tutte.

Tratta della questione del Presidente della Repubblica che succederà a Mattarella.

Siamo rimasti davvero senza parole….

Sentiamo cosa ha detto Tronti a IL FOGLIO di due giorni fa:

«D. Lei opererebbe per eleggere Draghi al Quirinale?

  1. Assolutamente sì. Deve essere eletto al Colle.
  2. Perché?
  3. Perché bisogna cambiare schema. Perché il clima si è deteriorato. Perché il suo governo entrerà in sofferenza. La sua maggioranza di governo è anomala. E’ già divisa da litigi, è formata da inaffidabili. Sono preoccupato. Per tutte queste ragioni ho maturato la convinzione che debba essere eletto presidente.
  4. Cosa teme?
  5. Temo che il peggior ceto politico di questo tempo possa bruciare l’uomo migliore che ci ha consegnato questo tempo disgraziato».

Eh sì, viviamo davvero… tempi disgraziati!

 

image_pdfimage_print

8 pensieri su “L’UOMO MIGLIORE di Sandokan”

  1. luigi dice:

    ah si ? E allora questo cosiddetto intellettuale dovrebbe spiegare le parole di Cossiga rivolte a costui . Perche’ questo Tronti se ha questa alta considerazione del Draghi non lo ha difeso a suo tempo , dov’era a intellettuare !
    E basta anche voi di quest’alta considerazione che riversate a questi personaggi . Gli intellettuali di sinistra sono solo quelli che hanno avuto il coraggio di strappare da questa pseudo sinistra , vedi Preve , gli altri sono solo poca roba , chiamarli intellettuali e’ un ossimoro .

  2. Francesco dice:

    Tronti: un altro di quelli SENZA PUDORE, nati “incendiari’ e poi finiti con la divisa del “pompiere”… a innaffiare il giardino dei Draghi di turno.

    Francesco F.
    Manduria (Ta)

  3. Clifford dice:

    Ma perchè perdiamo ancora tempo a parlare di questi individui?

  4. nicola licciardello dice:

    L’elezione del presidente della Repubblica italiana non mi appassiona. E’ responsabilità dell’ex presidente Mattarella che l’ha chiamato al Governo, per fini macrofinanziari e metaitalici. Come tale se la sbrighi lui. Siamo ormai tutti compromessi senza averlo voluto. Nessuno cerchi di coivolgere il nostro nome in operazioni ‘extralarge’ a fini extrapolitici super META, quali facebook complot pandemici etc etc. Siate clementi con voi stessi e col mondo. Siate compassionevoli. non ve ne occupate più: avete già fatto troppo e ormai la natura farà da sé. Meno cercherete di correggervi e meglio sarà per tutti. Meno farete e meglio sarà. NON-FATE. Non temete, non pentitevi, non mutate, E NON ROMPETE I COGLIONI. SIATE FELICI.

  5. Francesco dice:

    …e comunque sarei curioso di sapere dal sig. Tronti una cosa: per quale OSCURO MOTIVO Draghi dovrebbe essere un buon Presidente della Repubblica se poi i voti per eleggerlo saranno stati quelli del “peggior ceto politico di questo tempo”???

    Francesco F.
    Manduria (Ta)

  6. Truman dice:

    Grazie della segnalazione. Non sapevo che il leader dell’operaismo italiano fosse sceso a questo livello.
    Mi resta il dubbio se devo buutare i suoi libri o meno, c’era un pezzo interessante su Gramsci, capace di afferrare il fulmine a mani nude.
    Vabbuò, mi tengo Gramsci e butto Tronti.

  7. Graziano+PRIOTTO dice:

    Quanta acqua sotto i ponti è passata, e quale involuzione o rassegnazione dai tempi in cui costui scriveva :

    “il problema di oggi non è che cosa bisogna sostituire al vecchio mondo. Il problema di oggi è ancora quello di come abbatterlo.”
    (Operai e capitale, anni ’60).

  8. Nello dice:

    Tronti è l’emblema, la rappresentazione fisica dell’involuzione non solo intellettuale ma mentale della Sinistra già operaista ed ora completamente sinistrata, la dimostrazione di quel che diceva Preve che l’epoca attuale è caratterizzata dal fatto che gli (ex) intellettuali sono diventati più stupidi della gente comune. Uno che commemora in Parlamento la Rivoluzione d’Ottobre dai banchi del PD è uno che non sa nemmeno più come si chiama!…E poiché Tronti e quelli come lui si ritengono e sono ritenuti ancora comunisti danno ragione alla peggiore Destra che chiama e ritiene comunisti tutti coloro che hanno trascorsi di Sinistra anche se sono passati da decenni al servizio dell’ordoliberismo attuale. Ho sentito persone dare seriamente del comunista a Monti e a Sassoli. Stiamo attenti. Costoro, nel loro marasma, contribuiscono ad un pericolosissimo equivoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *