Browse By

TERRORISTA N.A.T.O. di Liberiamo l’Italia

 519 total views,  2 views today

LIBERIAMO L’ITALIA CONDANNA L’ATTENTATO IN CUI HA PERSO LA VITA LA FIGLIA DI ALEXANDR DUGIN ED ESPRIME SOLIDARIETÀ AL POPOLO RUSSO

Sabato sera, alle porte di Mosca, in un attentato, ha perso la vita Darya Dugina, figlia di Alexandr Dugin. Con ogni probabilità il vero obbiettivo dei terroristi era proprio il padre, già condannato a morte dai neonazisti ucraini e considerato in Occidente “il filosofo più pericoloso al mondo”.

Come il padre, anche Darya ha sostenuto l’Operazione Militare Speciale contro il regime ucraino in quanto legittimo atto di autodifesa della Russia contro l’espansionismo aggressivo del blocco USA-NATO-UE.

Tutte le forze patriottiche russe concordano nell’attribuire la responsabilità dell’attentato a terroristi legati al regime ucraino e alla NATO. Non sarebbe la prima volta che gli imperialisti ricorrono al terrorismo per uccidere avversari politici, e allo stragismo per tenere soggiogati popoli e nazioni (noi italiani ne sappiamo qualcosa).

Degno di nota che proprio in questi giorni è in corso a Mosca, organizzato dal Ministero della Difesa russo e presieduto dal ministro Sergej Šojgu, il Congresso Internazionale Antifascista.

Liberiamo l’Italia, mentre condanna l’attentato terroristico, esprime le sue più sentite condoglianze ad Alexandr Dugin ed ai familiari, agli amici ed ai compagni di Darya.

 

Liberiamo l’Italia esprime altresì la propria vicinanza alle forze patriottiche e antifasciste russe, e conferma che parteciperà con due suoi delegati alla delegazione che si recherà in Donbass a metà settembre per esprimere piena solidarietà alla battaglia contro il regime fantoccio di Kiev.

 

Basta armi all’Ucraina

Ritirare le sanzioni alla Russia

Fuori l’Italia dalla NATO 

 

21 agosto 2022

Fonte: liberiamolitalia.org

image_pdfimage_print

Un pensiero su “TERRORISTA N.A.T.O. di Liberiamo l’Italia”

  1. Nello dice:

    Attentato vile e spregevole, come coloro che l’hanno ordito e perpetrato ( gli “eroi” dell’Occidente) in cui ha perso la vita una giovane donna, rea soltanto di condividere le idee del padre. Dugin è un pensatore complesso, la cui formazione non può essere inscritta “tout court” nelle categorie puramente occidentali di destra e sinistra. ‘E uno spiritualista russo la cui filosofia riprende in chiave attuale il grande dibattito tra slavofili e occidentalisti del XIX secolo, che animò la grande letteratura russa di quel periodo. Filosofo indubbiamente pericoloso per l’ordoliberismo euro-atlantico ed i suoi volenterosi àscari ucraini ,che quando esauriscono la retorica dei diritti umani e dell’Occidente liberale, ricorrono alle bombe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.