Browse By

NO ALLA GUERRA! GLI ITALIANI VOGLIONO LA PACE! di Liberiamo l’Italia

 366 total views,  7 views today

Riunitasi d’urgenza dopo le dichiarazioni di Putin la Direzione Nazionale di Liberiamo l’Italia ha approvato il seguente comunicato.

Il mondo è sull’orlo dell’abisso.

Fermare la corsa verso la terza guerra mondiale è possibile.

La principale minaccia alla pace è la paura degli Stati Uniti d’America di perdere la supremazia mondiale, la loro volontà di impedire ad ogni costo la nascita di un ordine internazionale multipolare basato sul rispetto dei popoli e delle nazioni sovrane.

L’impero americano può tollerare solo stati vassalli e nazioni asservite e tributarie. Davanti a governi considerati ostili gli USA prima li hitlerizzano dipingendoli come il “male assoluto”, poi ricorrono alle “rivoluzioni colorate”, infine fomentano la guerra (ne hanno scatenate decine negli ultimi decenni). La NATO è la loro micidiale macchina da guerra per schiacciare ogni popolo ribelle e serve a tenere soggiogati gli alleati europei come l’Italia.

La Russia di Putin, malgrado abbia tentato di stabilire con l’Occidente una pacifica coesistenza, è diventata il principale bersaglio del blocco USA-NATO-UE. Perché? Perché, oltre a difendere la propria indipendenza, si è messa alla guida dello schieramento internazionale dei paesi che perorano un ordine multipolare.

Il regime di Kiev e i suoi ascari neonazisti sono la longa manus dell’imperialismo occidentale, gli arnesi con cui esso punta a rovesciare Putin, a smembrare e sottomettere la grande Federazione Russa. Col destino della Russia è in gioco quello del mondo, il futuro degli stessi cittadini ucraini, usati dal blocco USA-ANTO-UE come carne da cannone.

Nonostante l’asfissiante propaganda russofoba, la  maggioranza degli italiani non condivide né la decisione del governo Draghi di armare e finanziare l’Ucraina, né quella dei partiti di regime di continuare ad ubbidire agli americani.

E’ possibile fermare la corsa verso la terza guerra mondiale? Non disperiamo! Draghi sembrava invincibile ma ha fatto le valige a causa della sua impopolarità e del suo indecente servilismo verso gli Stati Uniti.

Giorgia Meloni, data per vincente alle elezioni, malgrado questa politica stia già causando una catastrofe economica e sociale, ha dichiarato che continuerà la politica avventurista dello scontro contro la Russia.

Che farà la Meloni se Stati Uniti e NATO chiedessero anche all’Italia di mettere a disposizione le basi militari come avvenne nel 1999 nella guerra alla Iugoslavia? Deciderà di inviare truppe in Ucraina per affrontare l’esercito russo? Sarà disposta a mandare a morire i nostri giovani ed a fare del nostro Paese un bersaglio dei missili russi?

Dovremo impedirglielo e ce la faremo se uniremo tutte le forze che si oppongono alla guerra contro la Russia, se trasformiamo il dissenso apatico della maggioranza in una grande mobilitazione per la pace.

Né armi, né soldi, né uomini per la guerra americana!

Italia neutrale e fuori dalla NATO!

Basta sanzioni alla Russia!

LIBERIAMO L’ITALIA

21 settembre 2022

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.