Browse By

NUOVA DIREZIONE? (seconda parte) di Moreno Pasquinelli

“Il concetto di classe si forma nel corso della lotta e dello sviluppo. Nessun muro divide una classe dall’altra”. V.I. Lenin, 7 aprile 1920 “L’errore dell’intellettuale consiste nel credere che si possa sapere senza comprendere e specialmente senza sentire ed essere appassionato […] non si

UNO, NESSUNO, CENTOMILA di Alberto Melotto

Oggi, sabato 20 giugno 2020, si svolgerà l’annuale edizione del Pride Italiano, questa volta in versione virtuale, ovvero attraverso la rete di Internet. Una versione live avrebbe violato i sonni felici del nostro governo, impegnato a provare sdegno per qualsiasi forma di interazione sociale. E’

NUOVA DIREZIONE? (prima parte) di Moreno Pasquinelli

«Colui che attende una rivoluzione sociale “pura”, non la vedrà mai. Egli è un rivoluzionario a parole che non capisce la vera rivoluzione. […] La rivoluzione socialista in Europa non può essere nient’altro che l’esplosione della lotta di massa di tutti gli oppressi e di

QUEL DIAVOLO DI BILL GATES di Maurizio Blondet

L’ultima che ho appreso è questa: la Bill and Melinda Gates Foundation ha pagato una società di pubbliche relazioni 1,6 milioni di dollari perché recluti una coalizione segreta di accademici che facciano togliere la moratoria, oggi realizzata dall’ONU, sugli esperimenti di “gene drive”, in modo che

CON LA GIOVENTÙ RIVOLUZIONARIA di M-48

Quando annunciammo “Italia Ribelle” eravamo agli inizi della quarantena, e se era ovvio aspettarsi una dilatazione temporale di questa al di là dei primi limiti proposti, eravamo fiduciosi che non si sarebbe arrivati ad avere il paese ancora completamente bloccato a maggio inoltrato. Il campo che

MARCIA PER LA LIBERAZIONE 2

Su invito di Liberiamo l’Italia e Tiziana Alterio, ospitati dagli amici di Homo Sapiens, venerdì 12 giugno si è svolto un primo incontro per verificare la disponibilità a svolgere per sabato 10 ottobre 2020 una grande e popolare Marcia per la Liberazione per il lavoro,

IL CHE GUEVARA DE NOANTRI di Sandokan

Leggo su Il Messaggero di oggi: «A spiegare, in parte, il nervosismo tra i pentastellati c’è sicuramente il successo che sta riscuotendo il presidente del Consiglio. I sondaggi gli sono favorevoli: anche oggi una rilevazione dell’Ipsos per il Corriere della Sera rivela che l’indice di gradimento per

STALIN, TROTSKY E MARCO RIZZO di Mauro Pasquinelli

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Marco Rizzo, l’assassinio di Trotsky e la piccozza di Mercader Dopo aver commesso l’errore fatale di votare i 5 stelle nel 2018, alle ultime regionali stavo per commetterne un altro, votando il Partito Comunista di Marco Rizzo. Mi spingevano a farlo