Browse By

Archivio tag: Lavoro

COSA CI SI DEVE ASPETTARE? di Leonardo Mazzei

Pubblichiamo l’intervista che Leonardo Mazzei ha rilasciato per la prestigiosa testata tedesca Makroskop. D. Il governo cerca di imporre un secondo lockdown che colpisce anche i diritti politici. Quale è il ragionamento del governo, delle èlite in generale – e le reazioni su scala popolare?

LA CAMPANA HA SUONATO

“Verrà il tempo di fumare il calumet della pace. Per adesso siamo sul piede di guerra”. Napoli ha chiamato l’Italia ha subito risposto. Ieri sera, sfidando confinamento e coprifuoco, in decine di città dell’Italia centromeridionale, da Catania a Caserta, da Salerno a Terni, migliaia di

RIBELLARSI È COSA BUONA E GIUSTA

«NON VOGLIAMO MORIRE DI FAME PER NON RISCHIARE DI AMMALARCI DI COVID”. Questo dicono i napoletani in rivolta. Hanno ragione! la loro DISOBBEDIENZA CIVILE, nelle forme adeguate, va sostenuta». * *  * C’è chi ha saputo intravedere e prevedere l’incipiente rivolta e chi no.  C’è

NAPOLI CHIAMA, BARCELLONA RISPONDE

Ieri a Barcellona, violando le prescrizioni anti-Covid, migliaia di ristoratori e baristi, accompagnati da diversi loro dipendenti, hanno manifestato  sotto la Generalitat (la sede del governo della Catalogna (vedi foto), contro il lockdown e la chiusura degli esercizi. Ce ne da notizia La vanguardia la

UN GRIDO DI LIBERTA’ di Tiziana Alterio

Pubblichiamo l’intervento con cui Tiziana Alterio ha aperto la Marcia della Liberazione Voglio tranquillizzare la stampa rimandando indietro le parole negazionista, No Mask, estremista, complottista, terrapiattista perché queste sono loro invenzioni che non ci appartengono e non ci riguardano. Le nostre parole sono amore per

CE L’ABBIAMO FATTA!

Secondo la stampa e i media di regime eravamo “poche centinaia”. Ci vuole una bella faccia tosta ed una disonestà morale smisurata per negare il grande successo della Marcia della Liberazione. 20 mila persone hanno sfidato la campagna di paura e di sciacallaggio che ci

LA MARCIA SI FARA’, SENZA SE E SENZA MA!

Di fronte alle voci che preannunciano nuove ed inammissibili misure del governo, ulteriormente restrittive dei nostri diritti e libertà fondamentali garantiti dalla costituzione – tra cui quello di manifestazione – il Comitato organizzatore della Marcia della Liberazione rassicura ufficialmente tutti gli aderenti e i simpatizzanti

image_pdfimage_print