Browse By

Archivi del mese: Marzo 2012

NIENTE PAURA

Come potrebbe essere l’Europa senza l’euro  di Bruno S. Frey* Se lo dice un economista liberale «I politici devoti alla causa europea amano proclamare: “Se cade l’euro, cade l’UE, e poi l’Europa”. Il cancelliere tedesco, Angela Merkel, continua a ripetere questa affermazione. Questo è un

Nessuna miniatura

FERMIAMO IL GOLPISTA NAPOLITANO

Sulla salute giuridica del Presidente della repubblica di Rodolfo Ricci* E’ difficile comprendere il comportamento del Presidente della Repubblica Italiana,Giorgio Napolitano. “La figura del Presidente non si attacca mai, perché rappresenta l’unità della Nazione”: questo si insegnava nelle scuole della politica della prima Repubblica. A

FERMIAMO IL «REGIME CHANGE»!

CONTRO IL COLPO DI STATO PRESIDENZIALE Appello per la richiesta di dimissioni del Presidente della Repubblica «Siamo ad un tornante storico decisivo della storia del nostro paese. Sono a rischio non solo i diritti di cittadinanza della maggioranza del popolo, è in pericolo lo stesso

ARTICOLO 18 E DINTORNI

«We have a dream» La luna di miele è finita? cosa resterà dopo il governo dei professori di Leonardo Mazzei* Le vicende di questi giorni ci consegnano diversi elementi di riflessione. Dato che le cose da dire sarebbero veramente tante, conviene restare all’essenziale procedendo per

ARTICOLO DICIOTTO

La posta in gioco, la pretesa di Monti e l’errore di Guido Viale di Moreno Pasquinelli «C’è un errore serio nell’analisi di Guido Viale… E’ il consunto piagnisteo di sinistra per cui la borghesia italiana non saprebbe fare il suo mestiere, di qui la presunzione di

Nessuna miniatura

ORFEO GORACCI TORNA A CASA

Orfeo e sua moglie Laura all’uscita dal carcere Riflessioni a caldo dopo 37 giorni di carcere di Moreno Pasquinelli «Da ieri Orfeo Goracci è a casa dopo 37 giorni trascorsi in carcere. E’ uscito dalla casa circondariale di Capanne alle 13.40 per tornarsene a Gubbio,

PROTESTE OPERAIE PER L’ART. 18

Clicca per ingrandire La fiammataL’ultima trincea del vecchio movimento operaio?di Piemme Questa mattina (giovedì 22 marzo) gli operai di storiche fabbriche di Genova, La Spezia, Torino e Pisa, senza attendere le direttive sindacali dall’alto, hanno incrociato le braccia, fermato la produzione, occupato strade. Gli operai

NON È SOLO UNA CRISI DELLA FINANZA

Questa è la crisi del capitalismo Maurizio Lazzarato* Ci sono due estremi in quanto ad analisi della crisi. Al primo polo c’è chi ritiene che la crisi non sia del modo capitalistico di produzione, che il capitalismo goda tutto sommato di ottima salute e che

image_pdfimage_print