Browse By

Archivio tag: sfascio politico

VERSO LA SCISSIONE DEL PD di Leonardo Mazzei

21 gennaio. «L’Italia è una diarchia antidemocratica, fondata sul Patto del Nazareno. La sovranità appartiene ai due capibanda, che la esercitano previa sommaria informazione ai loro più stretti scagnozzi».  Ecco una possibile riformulazione del famoso art. 1 della Costituzione. Indubbiamente un po’ rozza, ma di

MA QUANTO SON BELLE LE PRIMARIE! di MdS

13 gennaio Due euro a voto per fare il presidente della Regione. CHE TIRCHI! [Nella Foto Sergio Cofferati e Raffaella Paita] Diciamolo subito: la cosa che davvero colpisce delle primarie liguri del Pd non è la compera dei voti, è la tirchieria. D’accordo, da quelle

ROMA: DAL “SACCO” ALLE ELEZIONI

7 dicembre. «A Proposito del “Sacco di Roma” Nei giorni scorsi Roma ha “scoperto” l’esistenza della mafia tra le sue mura, a seguito della maxi operazione della magistratura che ha portato a 37 arresti e sequestri di beni per 200 milioni di euro. Una maxi

8 TESI SULLA CORRUZIONE di Leonardo Mazzei

5 dicembre TUTTI A CASA PRIMA POSSIBILE! La maxi-inchiesta sulla cupola affaristica romana impone alcune riflessioni. 1. Un simbolo della politica oligarchica C’è in primo luogo un errore da evitare: quello di considerare questa inchiesta come una delle tante. Non è così. Siccome la quantità

I BEI VOLTI DELLA “LEOPOLDA” di MdS

2 dicembre. Prendiamone uno a caso: l’onorevole (si fa per dire) Marco Di Stefano (nella foto).Per Renzi la Leopolda è la vetrina della nuova Italia, della suaItalia, quella che mette in mostra un ceto di arrivisti da far impallidire ogni precedente storico. E’ la stessa

EMILIA-ROMAGNA: UNA PREZIOSA LEZIONE

24 novembre.Le elezioni regionali svoltesi ieri in Emilia-Romagna sono state segnate dall’enorme calo della percentuale dei votanti e quindi dalla crescita degli astenuti. Come si evince dalla Tabella qui accanto, che confronta le regionali del 2014 con quelle del 2010, hanno perso tutti, ma proprio

TOR SAPIENZA (si fa per dire) di Piemme

18 novembre.Quanto è accaduto a Roma in uno dei quartieri dell’estrema periferia, per la precisione Tor Sapienza, è da giorni al centro del dibattito pubblico. Una folla imbestialità di autoctoni si scaglia contro un edificio in cui sono stipati dei giovani immigrati in attesa di

image_pdfimage_print