Browse By

Archivi del mese: Maggio 2018

DIO MIO GIOVANNI TRIA ?! di Piemme

[ 31 maggio 2018 ]Giovanni Tria potrebbe prendere il posto di Paolo Savona al Ministero dell’Economia se, come sembra, il governo giallo-verde fosse destinato a risorgere.  Se un giudizio definitivo sulla vicenda della crisi istituzionale potremo darlo quando il quadro sarà più chiaro, quello su

MAZZINI: LA NAZIONE COME RELIGIONE di Roberto Ferretti

[ 29 maggio 2018 ] Figura controversa quant’altre mai quella del patriota Giuseppe Mazzini, Nazionalista ma cosmopolita, egualitarista ma antimarxista, religioso ma profondo critico della politica antinazionale della Chiesa, anticapitalista ma non collettivista, statalista ma non statolatra.Volentieri pubblichiamo questo saggio del Ferretti mentre il nostro

TUTTI IN PIAZZA ORA

[ 29 maggio 2018 ] Comunicato n. 7/2018 – Programma 101 Scrivevamo ieri appena appresa la notizia del complotto ordito dall’élite eurocratica per impedire la nascita del governo M5s-Lega: «Per questo, noi che da sempre abbiamo detto che prima o poi saremmo arrivati alla prova

P 101 A SALERNO

[ 28 maggio 2018] Nel 70° della Costituzione Sabato 2 giugno, alle 10h.30m, presso la nuova sala del bar Moka di Salerno in corso Vittorio Emanuele,108, la sezione locale del MPL-P101 organizza un incontro pubblico sul tema: Fase politica e crisi economico-sociale: le analisi e

BATTERE IL NEMICO PRINCIPALE di P.101

[ 27 maggio 2018 ] Comunicato n. 6/2018 – Programma 101 Con il rifiuto opposto alla nascita del governo giallo-verde da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la grave crisi sociale e politica diventa una devastante crisi istituzionale. Per la prima volta nella storia della

MERDA SPAGNOLA

Irene Montero e Pablo Iglesias, dirigenti di PODEMOS [ 27 maggio 2018 ] In Spagna è molto probabile che si torni alle urne. La causa è l’ennesimo scandalo che sta travolgendo il corrotto Partito Popolare di Mariano Rajoy. la condanna a morte del governo l’ha

COSTITUZIONALISTI CHI? di Leonardo Mazzei

[ 27 maggio 2018 ] «E’ una vergogna che costituzionalisti come Zagrebelsky avallino le mosse di Mattarella che implicano uno scardinamento della Costituzione ben più grave di quello contenuto nella stessa controriforma renziana» Un governo fedele alla Repubblica italiana od alle oligarchie euro-tedesche? La democrazia

image_pdfimage_print