Browse By

Archivi del mese: Febbraio 2022

LA RUSSIA COME KATÉCHON di Moreno Pasquinelli

«Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!» Purgatorio, canto VI, vv. 76-78 Calzante, come quant’altri mai, questo struggente pianto davanti all’indecente spettacolo accaduto venerdì scorso al Senato e alla Camera. Tutti, ma proprio tutti,

LA NATO È COLPEVOLE: ECCO LE PROVE di Redazione

Abbiamo scritto e ribadiamo con forza che la vera responsabile della guerra in corso è la triade Stati Uniti-NATO-Unione Europea. Colpevole è la loro insolenza, la loro smania imperialistica, la loro strategia di accerchiamento della Russia. Scioltisi l’Unione Sovietica e il Patto di Varsavia, lungi

IN DIFESA DI PUTIN di Sandokan

Ai tempi dell’invasione della Cecoslovacchia (agosto 1968) chiesero ad un militante comunista di provata fede staliniana: “Sei filosovietico anche adesso?”. La secca risposta fu: “Togli il “filo”!”. Mi è venuta in mente questa storiella davanti alla velenosa campagna di denigrazione ai danni di Putin portata

CHE GUERRA È QUESTA? di Moreno Pasquinelli

Scriviamo mentre le agenzie battono la notizia dell’attacco dell’esercito russo all’Ucraina. Le lacrime di coccodrillo dei leader del blocco NATO, il baccano dei media occidentali, non spostano di una virgola le vere cause del conflitto e la soluzione per disinnescarlo — ben indicate nell’essenziale nel

PER LA PACE LA SOLUZIONE C’È di Liberiamo l’Italia

Ogni nazione ha il dovere di rispettare l’indipendenza altrui, ma possiede anche il diritto di proteggersi dall’eventuale minaccia di accerchiamento da parte di potenze apertamente ostili. Ha ragione la Russia a sentirsi minacciata dalla NATO? La risposta è sì. Venendo meno alla solenne promessa fatta

FACCIAMO TRE PASSI AVANTI di Filippo Dellepiane

Il riflusso delle mobilitazioni pone il movimento degli studenti contro il green pass davanti a dirimenti interrogativi: continuare la lotta? Se sì, come? Che relazioni avere con gli altri movimenti d’opposizione? Quali, nel caso, sono stati gli errori compiuti? E se sono stati fatti, come

GIANLUIGI PARAGONE L’ATLANTISTA di Sandokan

Che Gianluigi Paragone fosse un atlantista ero venuto a saperlo proprio da SOLLEVAZIONE, per la precisione leggendo un articolo di Moreno Pasquinelli. Nell’articolo si riportava questa affermazione di Paragone medesimo: «Certi scenari geopolitici implicano fondamentali chiari e netti. Le mie posizioni sono assolutamente filoamericane. La

RUSSIA, NATO E GUERRA LIMINALE di O.G.

Avevo scritto un mese fa, quando si attendeva solo il colpo di fuoco iniziale (1), che non vi sarebbe stato alcun conflitto su modello tradizionale per l’Ucraina o in Ucraina. Tentavo di spiegare le grandi mobilitazioni militari a cui la Federazione russa aveva dato avvio

UN PROBLEMA CHIAMATO 3V di Leonardo Mazzei

Luca Teodori vuole stare da solo? Lasciamocelo “Oggi sono qui per essere divisivo”. Come inizio di intervento ad una manifestazione unitaria contro il green pass e l’obbligo vaccinale, niente male. Ed in effetti la promessa della divisività non è stata tradita. Quello di Luca Teodori,

image_pdfimage_print