Browse By

Archivi della categoria: Unione Europea

E’ POSSIBILE UN’EUROPA EUROPEA? di Manolo Monereo

Non è facile sfidare i pregiudizi e le cifre. Per meglio dire i pregiudizi che le cifre pretendono di convalidare. Di nuovo la vecchia storia: l’Europa ancora una volta ci salva dalla crisi. Gli aggettivi sono stati usati senza limiti e parole come solidarietà, storia

IL PREZZO DEI SOLDI di Piemme

Partiamo da un dato di fatto difficilmente contestabile: se l’Italia decidesse di alzare i tacchi, verrebbe giù non solo la moneta unica, ma tutta l’Unione europea. Così ci spieghiamo i prestiti offerti al nostro Paese e le concessioni e le deroghe in quanto a Patto

È MEGLIO ANDARSENE di Gianluigi Paragone

Pubblichiamo l’intervista concessa a fine luglio dal Senatore Gianluigi Paragone a Carlos Garcia Hernandéz e pubblicata il 3 agosto sul sito spagnolo Red Mmt col titolo “La speranza dell’Europa del Sud”. D. Perché l’Italia dovrebbe uscire dall’euro e dall’Unione europea? R. Perché all’Italia non conviene

VAROUFAKIS: CON IL RECOVERY FUND FARETE LA FINE DELLA GRECIA

Varoufakis, come tante volte abbiamo ricordato, è un convinto “altreuropeista”, non punta certo a smontare la gabbia della Ue. A maggior ragione è importante quanto sostiene in questa intervista. Quale giudizio dà dell’intesa in Consiglio europeo sul ‘Next generation Eu’? Questo accordo verrà ricordato come

RECOVERY FUND: UN NUOVO GRANDE MES di Leonardo Mazzei

Sul Recovery Fund abbiamo già scritto la scorsa settimana, a commento della proposta Merkel-Macron. Dopo quella decisiva imbeccata, ieri l’altro la Commissione Ue ha annunciato il suo progetto. Un fondo di 750 miliardi (md), rappresentato da un mix di prestiti (250 md) e di sovvenzioni

CHI SI FIDA È PERDUTO

Ieri Mazzei ha spiegato la trappola che si nasconde dietro alla proposta franco-tedesca del “Recovery Fund”, quindi perché l’euforico ottimismo con cui essa è stata accolta a Roma, è pressoché infondato. Non si tratta soltanto della insufficienza delle risorse, né solo del fatto che la

LA FINTA SVOLTA EUROPEA di Leonardo Mazzei

Che succede in Europa? Gli euroinomani esultano. M&M (Merkel e Macron) sembrano averli tratti d’impaccio. Strana Europa quella che si risolve nella resurrezione dell’asse a due del Patto di Aquisgrana. Ma la droga è droga, e quando c’è il rischio dell’astinenza non si va tanto

DISASTRO IN ARRIVO di Leonardo Mazzei

I giornali di stamane informano: a marzo la produzione industriale è diminuita del 29,3%, mentre 270mila negozi (stima prudenziale della Confcommercio) sono destinati alla chiusura. Sono solo due dati tra i tanti, ma bastano e avanzano per dare la misura del disastro. Che il confinamento

image_pdfimage_print