Browse By

Archivio tag: Ucraina

LA MIA ROTTURA CON IL MANIFESTO di Manlio Dinucci

«non mi uniformo al Ministero della Verità» L’8 marzo, dopo averlo per breve tempo pubblicato online (vedi link), il Manifesto ha fatto sparire nottetempo questo articolo anche dall’edizione cartacea, poiché mi ero rifiutato di uniformarmi alla direttiva del Ministero della Verità e avevo chiesto di

LA POSTA IN GIOCO di Leonardo Mazzei

La propaganda è assordante, la ragione è oscurata. Inutile soffermarsi sui mille esempi che ce lo dimostrano. Basta accendere la tv, sfogliare qualsivoglia giornale, per averne la riprova in ogni minuto di queste tetre giornate di guerra. Inutile, seppur doveroso, anche il mostrare l’ipocrisia ed

LA BATTAGLIA ODIERNA di Andrea Zhok

Dopo aver chiesto al maestro Valery Gherghiev l’abiura dei suoi rapporti personali con Putin, la Scala gli ha tolto l’incarico di direzione d’orchestra (seguita a ruota da altri teatri europei). Intanto l’Università Bicocca di Milano (quella che qualche giorno fa aveva spiegato che le opinioni

LA NATO E’ COLPEVOLE: ECCO LE PROVE (2) di Redazione

Politicanti venduti e giornalisti furfanti continuano a sostenere che “l’ingresso dell’Ucraina nella NATO non è mai stato in agenda”. Giorni addietro abbiamo dimostrato, citando atti e incontri ufficiali che risalgono al Vertice di Bucarest del 2008, che l’adesione era invece programmata e annunciata. Dopo il

LA RUSSIA COME KATÉCHON di Moreno Pasquinelli

«Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!» Purgatorio, canto VI, vv. 76-78 Calzante, come quant’altri mai, questo struggente pianto davanti all’indecente spettacolo accaduto venerdì scorso al Senato e alla Camera. Tutti, ma proprio tutti,

LA NATO È COLPEVOLE: ECCO LE PROVE di Redazione

Abbiamo scritto e ribadiamo con forza che la vera responsabile della guerra in corso è la triade Stati Uniti-NATO-Unione Europea. Colpevole è la loro insolenza, la loro smania imperialistica, la loro strategia di accerchiamento della Russia. Scioltisi l’Unione Sovietica e il Patto di Varsavia, lungi

IN DIFESA DI PUTIN di Sandokan

Ai tempi dell’invasione della Cecoslovacchia (agosto 1968) chiesero ad un militante comunista di provata fede staliniana: “Sei filosovietico anche adesso?”. La secca risposta fu: “Togli il “filo”!”. Mi è venuta in mente questa storiella davanti alla velenosa campagna di denigrazione ai danni di Putin portata

CHE GUERRA È QUESTA? di Moreno Pasquinelli

Scriviamo mentre le agenzie battono la notizia dell’attacco dell’esercito russo all’Ucraina. Le lacrime di coccodrillo dei leader del blocco NATO, il baccano dei media occidentali, non spostano di una virgola le vere cause del conflitto e la soluzione per disinnescarlo — ben indicate nell’essenziale nel

image_pdfimage_print