Browse By

Archivio tag: Unione europea

CLAUDIO BORGHI AQUILINI: L’ANTICICLICO di Sandokan

L’Italia, ma lo sapevamo, è un paese bizzarro. Tanto per fare un esempio: è l’unico nell’Unione europea in cui ci si accapigli sull’eventuale uso del MES, chi a favore chi contro. L’unico visto che tutti gli altri non vogliono saperne. Per la verità, gli altri,

DAVVERO SIAMO MESSI MALE? di Piemme

Nel nostro mondo la vittoria del SÌ ha gettato nello sconforto diversi amici e compagni. Avevano creduto che la rimonta del NO avrebbe potuto addirittura sfociare in una vittoria. Lo sconforto è comprensibile, ma non è giustificato. Il NO ha ottenuto un rotondo 30% —

MARCIA DELLA LIBERAZIONE: MENO 24

MARCIA DELLA LIBERAZIONE LAVORO, REDDITO, SOVRANITA’, DEMOCRAZIA 10 ottobre 2020, h. 14:00 Piazza San Giovanni – Roma L’ Appello di Daniela Di Marco (Liberiamo l’Italia – Foligno) www.marciadellaliberazione.it Adesioni Promotori e Comitato organizzatore per aderire: segreteria@marciadellaliberazione.it Vogliamo la fine del neoliberismo, un modello economico e

MA GUARDA UN PO’: SONO DEBITI… di Leonardo Mazzei

Ma guarda un po’, sono debiti… Questa la sensazionale scoperta dell’impagabile Federico Fubini, che sulle pagine del Corriere del 7 settembre scopre l’acqua calda sul Super-Mes, pardon NextGenEu. Alla vigilia della stesura degli autunnali documenti di bilancio – Nota di aggiornamento del DEF e Legge

UE: FEDERAZIONE RUSSA PUTINISTA PRIMO NEMICO di V. D.

Riceviamo e pubblichiamo Il Commissario europeo per l’energia, il tedesco Günther Oettinger, il 26 agosto, a Minsk, in Bielorussia, al vertice trilaterale Russia, Ucraina e Unione europea dichiarava che l’ambizione dell’UE è evitare, nell’immediato futuro, problemi relativi alla sicurezza dell’approvvigionamento per i paesi membri. Il

L’ULTIMA GOCCIA? di Luigi Monsellato

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha dichiarato che il Green Deal europeo sarà per l’Europa “come lo sbarco dell’uomo sulla Luna” — poichè renderebbe l’Europa il primo continente ad aver raggiunto la neutralità climatica. Se serviva un mito per ridare lustro

IL PREZZO DEI SOLDI di Piemme

Partiamo da un dato di fatto difficilmente contestabile: se l’Italia decidesse di alzare i tacchi, verrebbe giù non solo la moneta unica, ma tutta l’Unione europea. Così ci spieghiamo i prestiti offerti al nostro Paese e le concessioni e le deroghe in quanto a Patto

image_pdfimage_print