Browse By

I PROTAGONISTI ITALIANI DEL III. FORUM INTERNAZIONALE NO EURO

 4,567 total views,  6 views today

[ 3 agosto ]

Mancano 43 giorni all’inizio del III. Forum Internazionale no euro, che si svolgerà dal 16 al 18 settembre a Chianciano Terme. Giungono le prime adesioni e prenotazioni.
QUI tutte le info per partecipare.
Numerosi e di alto profilo, politico, scientifico, culturale, i protagonisti. Molti i paesi europei rappresentati, da Nord a Sud: Finlandia, Gran Bretagna, Polonia, Germania, Francia, Ucraina, Slovenia, Spagna, Portogallo, Grecia. Pochi giorni fa segnalavamo gli oratori della Conferenza con cui si apriranno i lavori. Altri potrebbero aggiungersi. Una tribuna straordinaria per un evento ed un confronto di idee senza precedenti.
Qui sotto l’elenco dei protagonisti italiani, che animeranno le diverse tavole rotonde, che si prevedono, non solo impegnative, ma scoppiettanti.

image_pdfimage_print

9 pensieri su “I PROTAGONISTI ITALIANI DEL III. FORUM INTERNAZIONALE NO EURO”

  1. Anonimo dice:

    Ed M5S darà visibilità a questo evento segnalandolo in qualche modo sul blog di Grillo? Sono pessimista al riguardo. M5S se ci sei batti un colpo!!!

  2. Francesco Caizzone dice:

    Come mai non siete a conoscenza che è già in atto la raccolta firme per indire il referendum EURO EXIT promosso da Unione Movimenti di Liberazione.Già dal 15 Giugno è iniziata la raccolta firme, presso tutti i comuni d'Italia e possibile firmare per EURO EXIT.Perché state ignorando l'esistenza dell'evento, mi risulta che vi hanno messi a conoscenza dell'iniziativa.Lo sono a conoscenza anche quelli della Lega come lo sono anche i 5 Stelle.Ma loro si sono dichiarati subito, hanno ceduto alle lusinghe e al fascino dei padroni del feudo.Voi spero, siete diversi da loro, non siete emanazione da sistema burocratico oligarco ma che godete di assoluta autonomia.Se è vero come sembra vero che siete NO EURO, PERCHÉ non ci date una mano per portare realmente questa battaglia a compimento, ovvero, intanto con la raccolta delle 500.000 firme. Poi insieme gestire il referendum per uscire dall'Euro.Se e vero com'è vero che la salvezza del Paese passa per via della liberazione dall'Euro, perché non vi adoperate anche VOI?Se è vero che abbiamo gli stessi obbiettivi perché Non portarli avanti insieme?UML Cpr Sicilia area Sud Francesco Caizzone

  3. Redazione SollevAzione dice:

    Caro Francesco,fioriscono le iniziative, anche quelle estemporanee.Confessiamo di non essere in grado di star dietro a tutto.Abbiamo già molte cose da fare per nostro conto.E di solito non usiamo, verso altri movimenti toni imperativi, come invece tu fai.Un'altra raccolta di firme per referendum sull'euro?Non ne sapevano niente.Chi ha concepito il quesito?Chi lo ha depositato in cassazione?la Suprema corte lo ha approvato?Come è stato aggirato l'Art. 75 della Costituzione?Qual'è il vostro sito?UML cpr sta per cosa?

  4. Farncesco Caizzone dice:

    Annuncio di una richiesta di referendum abrogativo (16A03813) (GU Serie Generale n.114 del 17-5-2016). Ai sensi degli articoli 7 e 27 della legge 25 maggio 1970, n.352, si annuncia che la cancelleria della Corte suprema dicassazione, in data 16 maggio 2016, ha raccolto a verbale e dato attodella dichiarazione resa da 16 cittadini italiani, muniti deicertificati comprovanti la loro iscrizione nelle liste elettorali, divoler promuovere una richiesta di referendum popolare, previstodall'art. 75 della Costituzione, sul seguente quesito: «Volete Voi che sia abrogata interamente la Legge 17 dicembre1997 n. 433, pubblicata nella G.U. n. 295 del 19 dicembre 1997, daltitolo: "Delega al Governo per l'introduzione dell'Euro"?» Dichiarano di eleggere domicilio in Roma presso la Sig.ra VERIAnna Maria Giovanna in Via Olbia n. 9 – ROMA 00183 – e-mail:presidenzacomitatoreferendarioeuroexit@pec.net.UML Cpr Sicilia area Sud Francesco CaizzoneMail: caizzonedrfrancesco@libero.it3288624139

  5. Farncesco Caizzone dice:

    Si prega mandare le notifiche a Mail:caizzonedrfrancesco@libero.itTel. 3288624139

  6. Farncesco Caizzone dice:

    ALLORA VEDIAMO DI CHIARIRE UNA VOLTA PER TUTTE PERCHE' IL NOSTRO REFERENDUM E' ASSOLUTAMENTE REGOLARE ! MOLTI CONTESTANO IL FATTO CHE SECONDO L'ART.75 SAREBBE INCOSTITUZIONALEL'articolo 75 della Costituzione riserva l'iniziativa referendaria ai cittadini (500.000 elettori) e alle Regioni (5 Consigli regionali), questi possono proporre all'elettorato "l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge", dove per legge si deve intendere una legge in senso formale, approvata dal Parlamento secondo il procedimento ordinario, e per "atto avente valore di legge" un decreto legge (approvato dal governo in casi eccezionali di necessità e di urgenza e convertito entro 60 giorni dal parlamento) o un decreto legislativo (adottato dal governo su delega parlamentare). Il quorum indica il numero minimo di elettori che devono partecipare alla votazione perché il referendum sia valido e perciò idoneo ad abrogare la disposizione oggetto del quesito: esso è fissato nella maggioranza degli aventi diritto al voto. L'articolo 75 stabilisce inoltre che deve essere raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.ED IN EFFETTI AL COMMA 2 DICE : Comma 2 ) Non tutte le leggi possono essere oggetto di abrogazione tramite referendum: alcune materie sono sottratte dal secondo comma dello stesso art. 75 della Costituzione dall'azione dell'istituto. La disposizione costituzionale cita espressamente "le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali". BENE SOFFERMIAMOCI SU: di autorizzazione a ratificare trattati internazionali". MA QUI’ CASCA IL PALCO ! OVVERO LA GRANDEZZA GIURIDICA DI QUESTI DUE QUESITI CHE ABBIAMO PROPOSTO E AL QUALE BISOGNA VOTA SIMa le leggi sulle quali è stato chiesto il referendum non sono leggi di ratifica di alcun trattato internazionale, INOLTRE Il trattato che non possiamo abrogare prevedeva che gli stati avrebbero potuto accettare la moneta unica entro un certo periodo. Ma sappiamo bene che molti stati non hanno aderito alla moneta unica pur ratificando quel trattato. È un cavillo giuridico lo sappiamo bene è questo che rende unico e secondo noi inattaccabili i nostri quesiti. Ne può dirsi proibito giacche il trattato di Lisbona prevede la possibilità per gli stati di uscire dalla moneta unica . Da ciò deriva la sua assoluta liceità giuridica, ECCO PERCHE’ QUESTO REFERENDUM FA COSI’ TANTA PAURA! Certo sarà comunque la Corte costituzionale a doverne valutare la sua legittimità, ma noi siamo pronti………………Potete scommetterci !RICORDIAMOCI CHE LA NOSTRA LIBERTA’ E DEMOCRAZIA NON HANNO PREZZO La scelta popolare è la vera Politica e ricordiamo che a giorni perfino la grande Inghilterra sceglierà se restare o meno in UE, come d’altronde molti altri Stati che hanno capito l’arroganza dei burocrati e delle banche che ben rappresentano questa Europa che tutto è ma non Europa dei popoliFilippo Sciortino Presidente U.M.L. Economicamente, non siamo attrezzati ma siamo MOTIVATI.Unione Movimenti liberazioneCoordinatore politico regionaleFrancesco CaizzoneTel 3288624139Mail: caizzonedrfrancesco@libero.itNoi come gruppo siamo ci siamo incrociati e fomato su Facebook e tramite esso stiamo crescendo, ogniuno di noi ha la sua storia, origini ed esperinze diverse.Per comunicare e diffondere EURO EXIT usiamo usiamo Facebook.Saluti

  7. Andrea Capozucca dice:

    Il perché un referendum sull'uscita dall' euro è tutto meno che la via da seguire mi sembrava chiaro già dal 2012, senza contare quello che è stato fatto in Grecia per un semplice referendum consultivo, chiudere le banche, ricordate ? Siamo ricattabili fino al midollo. goofynomics.blogspot.it/2012/09/quelli-che-facciamo-il-referendum.html?m=1

  8. Anonimo dice:

    Caro Caizzoneil M5S le firme le ha già raccolte e depositate da tempo, ch'io sappia. Tu dov'eri quando le raccoglieva? Tanti nuovi movimenti e partitini stanno ultimamente cavalcando il malcontento popolare dicendo: "E' ora di uscire e lasciare l'euro!". In realtà costoro cercano solo visibilità e di avere seguito, tentano di salire al potere e sulle poltrone, ambite ormai dai più.Agostino

  9. m5simola dice:

    Caro anonimo che chiedi al M5S se ci sei batti un colpo, sbagliamo o a differenza di tutte le altre forze politiche presenti nell'arco parlamentare il M5S ci mette un bel europarlamentare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *