Browse By

GIOVANI ITALIANI CONTRO LA GUERRA

176 visite totali, 1 visite odierne

Un atto politico importantissimo. Si è costituito un Coordinamento di Giovani Contro la Guerra. Di seguito la dichiarazione fondativa

Il 24 febbraio dell’anno scorso l’esercito russo ha sferrato un attacco su larga scala contro quello ucraino. Subito è scattata, in Italia e in tutto l’Occidente, una virulenta campagna di odio contro la Russia, bollata come colpevole per aver causato il conflitto.

La realtà è ben diversa: la guerra è iniziata molti anni prima, con il progressivo accerchiamento militare e strategico della Russia da parte degli USA e della NATO, culminato nel 2014 col colpo di stato di Euromaidan che portò al potere gruppi ultranazionalisti e neonazisti finanziati dagli USA.

Fu contro questo colpo di stato che si ribellarono le popolazioni russe del Donbass, da allora sottoposte, da parte del governo golpista, ad uno spietato assedio e ad una martellante guerra d’aggressione. Ubbidendo agli ordini degli Usa e della NATO, calpestando la tradizionale amicizia tra i popoli italiano e russo, il Governo Draghi prima e quello della Meloni poi, hanno deciso, mentre il nostro Paese cade a pezzi, di inviare armi e soldi all’esercito ucraino, quindi di addestrare i suoi soldati e le sue milizie neonaziste.

La triste verità è che a causa delle decisioni di partiti, istituzioni e politicanti d’ogni colore, l’Italia è stata fatta scendere in guerra contro la Russia. Le loro mani sono sporche del sangue dei giovani russi e ucraini che si stanno scannando sui campi di battaglia.

Nonostante alcune manifestazioni di dissenso, non si è ancora riusciti ad organizzare la nostra generazione in modo compatto di fronte al rischio mortale che sta correndo. Non è più il tempo di stare fermi davanti alla tragedia! Vogliamo organizzare ancora altri nostri coetanei, fare sì che si mobilitino, in maniera compatta, contro un potere che li vuole indifferenti e passivi. È il momento di agire!

Dobbiamo lanciare un messaggio di verità ai giovani: questo conflitto rischia di sfociare in una terza guerra mondiale, va fermato, e il primo passo per farlo è lottare contro il governo Meloni, i suoi padroni stranieri e la finta opposizione che in realtà lo sostiene.

La verità è che assieme al futuro dell’umanità, c’è in ballo il nostro futuro, la nostra stessa vita. Se non ci svegliamo, se non lottiamo oggi, rischiamo di essere inviati a morire sul fronte russo domani. Già milioni di europei perirono a causa delle aggressioni alla Russia di Napoleone prima e Hitler poi. Non deve accadere di nuovo!

PER QUESTO MOTIVO CI CONVOCHIAMO IN UNA RIUNIONE NAZIONALE A FIRENZE IL 15 LUGLIO (luogo ed ulteriori dettagli saranno comunicati in seguito).

Puoi trovare il coordinamento giovani contro la nato su questi canali:

Tiktok: https://www.tiktok.com/@coordgiovanicontrolanato?_t=8dLbuwIQK9C&_r=1 

Instagram: https://instagram.com/coordinamentogiovaninonato?igshid=ZDc4ODBmNjlmNQ==

Sfero:

https://sfero.me/users/coordinamento-giovani-contro-la-nato

Facebook:

https://www.facebook.com/groups/218394364466273/?ref=share_group_link  Twitter: https://twitter.com/coordgiovnonat_?t=slCvOsaSnXqHFzPAJjkq4Q&s=08

Telegram: https://t.me/coordinamentogiovaninoguerra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *