Browse By

9 DICEMBRE: «COMPAGNO ALFANO, PENSACI TU!» Il Ministero degli interni va giù duro: vieta blocchi e presidi. Che fare ora?

 956 total views,  2 views today

BENZINA SUL FUOCO
 
7 dicembre. Il Viminale (Ministero degli interni) ha inviato ieri sera una circolare ai prefetti e alle questure con cui vieta ogni assembramento o presidio in prossimità di svincoli autostradali, ferroviari, marittimi, nonché ogni tentativo di bloccare le strade.

E’ la risposta del governo alla mobilitazione del 9 dicembre e che scatterà domani sera, domenica, alle ore 22:00. Una risposta minacciosa, la promessa di una repressione dura, che ha per scopo spaventare gli organizzatori che hanno promosso la protesta, e i tanti attivisti che in circa cento città la stanno organizzando.

La decisione del Viminale non ha precedenti. Si tenga conto che le associazioni dei camionisti che aderiscono alla mobilitazione hanno annunciato il blocco nei termini di legge. 
 
La minaccia di denunciare e arrestare chiunque violi la direttiva repressiva parla da sola, è indice sicuro che il regime ha paura di una protesta che potrebbe avere un grande successo.

In questa cornice si inscrive la provocatoria adesione di Forza Nuova. Questa adesione dell’ultimo minuto è infatti usata dal Ministero degli interni come pretesto per giustificare la suddetta circolare. Al Coordinamento nazionale del 9 dicembre non era sfuggito il pericolo insito in questa adesione. Il Comunicato ad hoc emesso il 4 dicembre scorso parlava chiaro.

Alfano e i suoi sodali se ne sono infischiati, hanno anzi passato veline ai media per aizzarli contro la protesta, dipinta come una rivolta fascistoide. Prima si colpisce con l’arma della calunnia per sputtanare e isolare chi protesta, poi sarà più facile passare ai manganelli.

Gregari in questa campagna sporca non solo ambienti piddini ma pure alcuni siti e gruppi  delll’estrema sinistra che stanno scatenando una caccia alle streghe contro tutti coloro che sono di sinistra e aderiscono alla rivolta, accusandoli di “collusione coi fascisti”. Un’accusa strampalata prima ancora che vergognosa. Segno del nervosismo che serpeggia tra i sinistrati, che dopo non aver capito nulla della mobilitazione del 9 dicembre, ora si trovano nella sconcia situazione di stare dalla stessa parte del governo e di Alfano. Tutti d’accordo a far fallire la protesta sociale del 9 dicembre. Ma non ci riusciranno!

Cittadini e compagni!

Restiamo calmi e non facciamoci prendere né dal panico né dalla paura. Continuiamo con serenità la nostra attività, da lunedì mattina tutti dobbiamo andare tra le gente, a spiegare le sacrosante ragioni della protesta, a convincerla. Il 9 dicembre è solo l’inizio di una partita, che non finirà se non con la sollevazione generale.

In questa luce dobbiamo respingere ogni provocazione, sia quelle dei fascisti che quelle che potranno venire dalle forze del disordine. Non-violenza non vuol dire pacifismo imbelle. Dobbiamo assolutamante evitare lo scontro dove non abbiamo concentrato forze sufficienti. Dove saremo in tanti i blocchi si faranno e poco potranno fare le forze repressive. Ipotesi mediana: si possono fare flash-mob, blocchi mordi e fuggi, sempre tenendo presente che occorre farsi capire dai cittadini.

E’ solo l’inizio, ricordatelo. Tenersi pronti e ben organizzati fino al 13 dicembre. Essere pronti a protestare in caso di denuncie e arresti. Presidiare fino al 13 le Prefetture.

E’ solo l’inizio. Usiamo in ogni città la spinta della rivolta per accumulare nuove forze, per stabilizzare  i Comitati locali. Coordinarli fino al livello nazionale.

Indietro non si torna.


image_pdfimage_print

15 pensieri su “9 DICEMBRE: «COMPAGNO ALFANO, PENSACI TU!» Il Ministero degli interni va giù duro: vieta blocchi e presidi. Che fare ora?”

  1. Boanergon dice:

    Una domanda senza nessuna polemica.Voi dite"In questa cornice si inscrive la provocatoria adesione di Forza Nuova. Questa adesione dell'ultimo minuto è infatti usata dal Ministero degli interni come pretesto per giustificare la suddetta circolare"Su che basi affermate che la scusa per il Ministero è stata l'adesione di Forza Nuova?E' certamente verosimile, ma si tratta solo di una vostra deduzione o avete dei riscontri che lo provano positivamente?

  2. roberto dice:

    avete letto l'editoriale lunghissimo di contropiano, "agricoltura, nazionalismo e nuova destra. una lettura anticipatoria del 9 dicembre"; articolo lunghissimo che esprime preoccupazione per le possibili svolte reazionarie; e ce ne pure per l'mpl oggetto di attenzione pesante pure, (si parla di nazional socialismo),lunga peraltro nella parte finale dell'articolo; per non parlare del giudizio negativo sui forconi; però mi chiedo perchè l'estensore non da una traccia nemmeno sottile del come essere egemoni fra gli starti sociali, un tempo padroncini, triturati dalla crisi.

  3. Anonimo dice:

    Il commento di Boanergon non è infondato. Basta rileggere i vari post dei giorni scorsi per rendersi conto di alcune reazioni dal tono esagitato e forzato tendenti a riattizzare la piaga mai sanata delle presunte "discordie" intestine fra gli oppositori del sistema. Di nuovo sul palcoscenico Arlecchino e Pulcinella!!! Ma che pacchia e che buon brodo cucinarsi ancora una volta i polli di Renzo (non di Renzi…!)Il tragico è che già molti avevano cominciato ad abboccare!Infatti ecco ora i risultati che tagliano le gambe alla manifestazione annunciata per il pericolo di innesco di disordini tra fazioni della protesta.Il pretesto cade a pallino, ma la responsabilità (o meglio: la colpa) è stata degli allarmismi ingiustificati destati (mi sa intenzionalmente, purtroppo) dai soliti Troll (alias amici del Giaguaro camuffati abilmente!).E così: le bastonate se le prenderanno tutti gli Arlecchini e i Pulcinella che una volta tanto e finalmente si erano scordati che il "batoCIO" sarebbe meglio darlo in testa al "terzo che gode".

  4. Anonimo dice:

    Anche a me sembra che tutto il chiasso inutile e piuttosto stantio dei giorni scorsi a proposito di "cappelli" (o bandierine) che qualcuno avrebbe potuto mettere sulla manifestazione, sia stato altamente controproducente.Dava nettamente l'impressione della mancanza di compattezza e di coordinamento strategico unitario.Se l'unione fa la forza e mette preoccupazione negli avversari, la disunione denuncia una grottesca debolezza. Così: ecco la "botta" del Ministero!Possibile che nessuno conosca una delle regole più elementari dell'arte della guerra nel Comitato di coordinamento?Ricordarsi sempre che chi parla spesso lo fa per indurre in confusione.

  5. Anonimo dice:

    Ha fatto bene a fermare la sovversione che i fascisti e i rossobruni vogliono portare distruggendo la democrazia . Io sto con Alfano per questa volta … che poi che c'è da lamentarsi : abbiamo un governo rivoluzionario , libertario e socialista con la Boldrini che è femminista e socialista libertaria , la Kyenge che è di colore e comunista , e c'è da protestare contro il governo con la piccola borghesia pure ! fronte populista unito contro il governo del popolo ! Elencate qualcosa che ha fatto di sbagliato Kyenge o la Boldrini tranne l'essere state troppo clementi verso fasci e borghesi , che cosa c'è in qusto governo di sbagliato quando siamo stati dominati per 20 anni dalla dittatura neofascista e demagogica di Berlusconi , che tramite gli sbirri e le squadracce fasciste ( Casa Pound , Forza Nuove e suoi alleati ) ha distrutto il movimentismo sociale , creato xenofobia e razzismo da dare in pasto ai piccolo borghesi populisti ( poi confluiti nel grillismo , altro strumento del capitale per colpire la classe operaia ) , ha represso le proteste contro il G8 , ha stretto rapporti con i dittatori fascisti Putin e Gheddafi , e con quest'ultimo ha fatto respingere i migranti per sporchi interessi , appoggiando il tiranno pure nella repressione della rivoluzione libica ?Poi protestare per cosa , per la salvaguardia delle piccole e medie imprese , ovvero del capitalismo nazionale strangolatore dei lavoratori italiani ? o usare il solito capro espiatorio di Equitalia insieme ai movimenti antistatalisti liberisti e a Fogna Nuova ? Per capire cosa c'è dietro al 9 dicembre consiglio l'articolo del sempre ben informato compagno Saverio Ferrari http://www.osservatoriodemocratico.org/page.asp?ID=3423&Class_ID=1004 .La solita trama nera che accompagna l'Italia dagli anni 50 e a cui si sono unti da tempo i complottisti , ovvero disinformatori che fanno comodo al sistema e fanno propaganda gratis per i fasci e quindi salvaguardano il capitale demonizzando i rivoluzionari che vengono considerati tutti servi di " Otpor " , della NATO e altre loro fantasie …Saluti antifa

  6. Anonimo dice:

    Forza nuova non esiste piu! Piuttosto dobbiamo sapere che per questa emergenza sono rientrati dall Afghanistan 4-500 uomini del contingente del servizio nato.

  7. Anonimo dice:

    Sul 9 dicembre è molto interessante questa riflessione di InfoAut (sito di riferimento per l'ala radicale dei centri sociali, tipo l'Askatasuna di Torino): http://www.infoaut.org/index.php/blog/prima-pagina/item/9913-avviso-ai-naviganti-succederà-qualcosa-il-9-dicembre?

  8. Anonimo dice:

    "Il Comunicato ad hoc emesso il 4 dicembre scorso parlava chiaro."a casa mia per parlare chiaro ai fascisti si scrive "se la feccia di Forza Nuova osa avvicinarsi, gli si apre il cranio a mazzate", non "i valori della manifestazione sono quelli della costituzione", evitando come la peste di scrivere chiaro e tondo la parola ANTIFASCISMO.

  9. marco poggesi dice:

    possibile che tutto dalle vostre menti debba passare da bandiere politiche o da legami sociali con estremisti"politicanti "di destra o sinistra che comunque sappiamo benissimo essere messi li nelle piazze per creare disordine organizzato per avere l'obbligo di repressione da parte dello stato???qui si tratta di gente comune che lavora e non ne puo' piu' di pagare per tutto e tutti padri di famiglia che fino ad adesso hanno fatto spallucce su tutti i soprusi politici solo perche' ignoravano un declino di vita cosi' improvviso si sono e mi sono ritrovato ad investire i miei soldi con attivita' in italia e in pochi anni sono diventati i nuovi poveri con debiti infiniti e futuro per i figli inesistente!!!la protesta e' di chi vive ogni giorno (e notte…dato che con i debiti non si dorme )realta' improponibili da parte di uno stato che non rappresenta piu' gia' da molto tempo il volere di chi vive in questo stato….pensiamo al futuro dei nostri figli non alle bandiere!!!!

  10. marco poggesi dice:

    ma quante parole inutili !!!! qui si parla di difendere la nostra vita !! stanno facendo dell'Italia una confederazione regionale dell'Europa unita sotto il segno dell'euro!!! lasciate stare articoli e commenti puramente politici qui sono i cittadini comuni che non ce la fanno piu'!!! il fatto che l'organizzazzione sembra approssimativa e' dovuto alla mancanza totale da parte dei mass media che invece di intervistare chi organizza scrive parole per sentito dire….SEMBREREBBE ESSERCI INFILTRAZIONI DI FORZA NUOVA….ma chi vogliono prendere in giro i giornalisti? anche loro fanno parte di un sistema politico di oliatura perfetta!!!! il popolo non ferma l'Italia per devastarla come fanno i politicanti, il popolo ferma l'Italia per far vedere a chi ci governa che siamo tanti e che non approviamo piu' il loro operato.

  11. Anonimo dice:

    Desolante! Veramente desolante questo accanimento irrazionale nell'odio anacronistico.E' desolante prevedere che con questa mentalità non c'è più speranza di uscire dalla tonnara.

  12. Redazione SollevAzione dice:

    QUANTE SCEMENZE!Saverio Ferrari? "Osservatorio democratico".Anche questa volta hanno toppato e, con la loro paranoia stanno gettando discredito sul 9/12, in allineamento perfetto (ma guarda un po'?) conl governo e i media di regime.Altro che "osservatorio democratico"!"OSSERVATORIO SBIRROCRATICO", ecco come si dovrebbe chiamare.Una volta si sarebbe chiesto: MA CHI LI PAGA?

  13. Redazione SollevAzione dice:

    «NO A FORZA NUOVA!» COMUNICATO STAMPA DI DANILO CALVANI A NOME DEL COMITATO DI COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE MANIFESTAZIONI DEL 9 DICEMBRE. PONTINIA(LATINA),SABATO 7-12- 2013. «RESPINGIAMO CATEGORICAMENTE QUALSIASI COINVOLGIMENTO DI DESTRA E SINISTRA NELLE MANIFESTAZIONI DEL 9 DICEMBRE, DI QUESTI PARTITI COME FORZA NUOVA CHE FANNO CAPO A ROBERTO FIORE, CHE VORREBBERO STRUMENTALIZZARE QUESTA INIZIATIVA DEL 9 DICEMBRE. E GUARDA CASO LA STAMPA E I MEDIA MAGGIORI INVECE DI PUBBLICARE LE NOSTRE IDEE DANNO SPAZIO A LORO E PUBBLICANO LE MENZOGNE E LE FALSITA’ DETTE SOLO DA QUESTI SIGNORI, MENTRE I NOSTRI COMUNICATI VENGONO IGNORATI E NON VENGONO MAI TRASMESSI: QUESTO DENOTA IL COINVOLGIMENTO DEL REGIME DIETRO A TUTTO CIO’. LORO SONO D’ACCORDO CON IL REGIME E FANNO QUESTE DICHIARAZIONI TESE A DENIGRARCI. QUESTI PARTITI SERVI DEL REGIME FANNO SCHIFO. QUESTA E’ UNA MANIFESTAZIONE DEL POPOLO ITALIANO E BASTA. PRENDIAMO CATEGORICAMENTE LE DISTANZE DA TUTTI QUESTI PARTITI ESTREMI COME FORZA NUOVA O ALTRO, CHE GUARDA CASO, CON LE LORO USCITE, FAVOREGGIANO IL SISTEMA. RESPINGIAMO QUESTI LORO FINTI APPOGGI, TESI SOLAMENTE A FAVORIRE L’ATTUALE REGIME CHE STA DISTRUGGENDO LA SOCIETA’ ITALIANA. QUINDI, QUESTA E’ LA MANIFESTAZIONE DI TUTTI GLI ITALIANI, INDIPENDENTEMENTE DA COME LA PENSANO. PER QUANTO MI RIGUARDA LE STRUMENTALIZZAZIONI DI QUESTI PARTITI O MOVIMENTI E DELLA STAMPA E DEI MEDIA CHE FANNO CIO', MI FANNO SCHIFO. AVANTI ITALIANI, NON CI FERMERANNO CON BIECHE MANOVRE TESE A DENIGRARCI, A CALUNNIARCI E A SCREDITARCI. NOI SIAMO IL POPOLO SOVRANO, NON LO DICO IO, LO DICE LA NOSTRA SACRA CARTA COSTITUZIONALE. W L'ITALIA, E CHE SIA LIBERATA UNA VOLTA PER SEMPRE DAI PARASSITI CHE LA STANNO MASSACRANDO. E CHE DIO CI BENEDICA».

  14. Claudio. dice:

    Anonimo,pur restando anonimo,fai un gran casino di idee e lasci una gran confusione in testa a chi ti legge.Mi sembri solo un grande ''invecchiato''in un qualche ''ismo'' e che vede solo attraverso quel colore.Qui bisogna essere solo tutti uniti,perche' abbiamo capito che cosi' non va,basta.Non tirarci in testa le mazzate tra di noi.Ma siamo grulli?

  15. Anonimo dice:

    "bisogna essere solo tutti uniti"col cavolo! il mio nemico è il borghese, che si chiami Letta o si chiami bottegaio che non ha capito che Letta o meno la piccola impresa è fuori dalla storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *