Browse By

FACCIAMO SUL SERIO

 348 total views,  1 views today

[ 18 novembre ]

SENZA EURO(PA)

Sovranità, democrazia, eguaglianza
Seminario nazionale per un nuovo movimento di unità popolare

Sabato 12 e domenica 13 dicembre 2015 – Morlupo (Roma)

Un anno fa, le diverse realtà associative che componevano il Coordinamento della sinistra contro l’euro (popolare per la liberazione, umanista, keynesiana, meridionalista e comunista), decisero di comune accordo di tentare di dare vita ad un a  processo unitario per la creazione di un NUOVO MOVIMENTO POLITICO che esprimesse senza infingimenti la necessità di una lotta per la riconquista della sovranità democratica e popolare del nostro paese.

Iniziò quindi, tra di noi, una discussione serrata su contenuti e forme per verificare se, tutti assieme, si potesse davvero compiere questo passo e porre le base di più ampie adesioni.
Veniva contestualmente avviato un confronto con tutte le realtà che potevano riconoscersi negli obiettivi politici fondamentali contenuti nella nostra Carta costitutiva, sia quelle dell’area del cosiddetto “sovranismo” che della sinistra critica.

Il risultato fu deludente. Registrammo la prevalenza di due tendenze complementari: allo scoraggiamento ed al settarismo autoreferenziale.

Decisi ad andare avanti, nel maggio scorso, demmo vita ad Ora-costituente, come luogo di discussione e costruzione del nuovo movimento politico. 

Verificata l’esistenza di una base programmatica comune, teniamo fede a quell’impegno.
Ci siamo dati una scadenza: entro la primavera prossima daremo vita al NUOVO MOVIMENTO POLITICO di unità popolare.

Il Seminario del 12 e 13 dicembre è deputato ad avviare il vero e proprio processo costituente.
Saranno formati cinque gruppi di lavoro, ognuno tenuto a discutere i rispettivi documenti proposti dal Consiglio nazionale, destinati a loro volta ad essere sottoposti al Congresso costitutivo di primavera.

Sarà una densa riunione di lavoro articolata su cinque tavoli in cui si discuteranno ed emenderanno i documenti proposti dal Consiglio nazionale:

1. L’Italia futura che immaginiamo;

2. Il programma di fase per mettere in sicurezza il nostro Paese;

3. Con quali forze allearsi per cambiare il Paese e riconsegnargli la sua sovranità;

4. La forma organizzativa che ci daremo;

5. I linguaggi e il tipo di comunicazione che dovremmo usare.

Tutti i documenti preparatori dei tavoli saranno resi noti entro il 25 novembre sui diversi nostri siti.

Il frutto del lavoro svolto è destinato a produrre un ulteriore confronto con tutte le realtà associative con cui abbiamo rapporti di collaborazione.

Chi condivida le nostre idee e voglia partecipare al Seminario deve contattare entro il 10 dicembre il Consiglio nazionale a questo indirizzo: <ora@oracostituente.it>

Al Seminario si partecipa su invito del Consiglio nazionale oppure delle diverse associazioni che fanno parte di “Ora-Costituente”. Indicazioni precise su come giungere al luogo del Seminario  [Morplupo si trova poco a nord di Roma], sui costi del soggiorno, ecc., verranno fornite per tempo a tutti i partecipanti.

Ordine dei lavori del Seminario  
Sabato 12 dicembre

ore 10:00-12:00.  Riunione plenaria: perché un NUOVO MOVIMENTO;
Ore 12:00-13:00.  Composizione dei tavoli di lavoro;
Ore 13:00-14:30. Pranzo
Ore 14:45-19:00. Prima sessione dei tavoli di lavoro;
Ore 19:30. Cena
Ore 21:00-23:00. seconda sessione dei tavoli di lavoro;

Domenica 13 dicembre
Ore 9:00-11:00. Riunione plenaria: presentazione delle conclusioni dei tavoli di lavoro e approvazione;
Ore 11:00-13:00. Riunione plenaria: discussione sul nome del NUOVO MOVIMENTO
Ore 13:00-14:30. Pranzo
Ore 14:45- 16:30. Presentazione, discussione e approvazione dell’Appello conclusivo.
 
Il Consiglio nazionale di Ora-Costituente
17 novembre 2015
image_pdfimage_print

3 pensieri su “FACCIAMO SUL SERIO”

  1. Ippolito Grimaldi dice:

    Un sincero in bocca al lupo, le premesse sembrano ottime.Un invito: non chiudetevi in voi stessi, dialogate con tutti e con disponibilità, siate politicamente maturi.

  2. Redazione SollevAzione dice:

    Caro Grimaldi,siamo giunti a questo importante passo dopo aver tentato il dialogo in ogni direzione possibile (ovviamente in base ad ovvi criteri di affinità politica). Come detto nel post il risultato è stato… desolante. Settarismi, leaderismi, e tanto scoraggiamento.In molti, come te, ci fanno i migliori auguri.Com,e dire: "armiamoci e…partite!"

  3. Ippolito Grimaldi dice:

    L' importante è incontrarsi partendo anche da posizioni diverse, peggio è dividersi dopo esser partiti insieme. Le alleanze si costruiscono prima tra singoli nel sentire comune e poi tra forze politiche su obiettivi comuni.Se il vostro è un in invito vi ringrazio, ma probabilmente non conoscete i limiti che io mi riconosco.Il mio è un augurio sincero, continuerò a seguirvi con molta attenzione, in futuro chissà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *