Browse By

Archivi della categoria: Mondo

DUGHIN E IL SECOLO DI DONALD TRUMP di OG

Riceviamo e pubblichiamo Il 13 aprile 2021 A. Dughin ha diffuso un documento di eccezionale importanza sulla virata del liberalismo, si chiama Liberalismo 2.0 e consigliamo i lettori interessati a leggerlo con particolare attenzione. Il filosofo russo è considerato dai globalisti “il pensatore più pericoloso

RUSSIA E U.S.A. NON SI POSSONO ALLEARE di O.G.

Riceviamo e pubblichiamo Il presidente dei Rotschild e del Partito di Davos, ma non del popolo americano, ovvero Joe Biden, si sta attivando per incontrare il presidente russo Vladimir Putin a giugno. Come mai Biden ha cambiato opinione nel giro di poche settimane, passando dalla

L’ULTIMA MOSSA DI DONALD TRUMP di O.G.

Riceviamo e pubblichiamo La tesi dell’autore è che Trump non sia solo partigiano di un “conservatorismo popolare”, che egli sia addirittura orientato a fondare un “partito operaio”. Non condividiamo questa tesi, ma è sicuro che il “trumpismo” è fenomeno singolare destinato a segnare in profondità

NÉ U.S.A. NÉ CINA di O. G.

Riceviamo e pubblichiamo Ricollegandomi allo scritto di Pasquinelli [ La trappola di Tucidide ], molto interessante, farò brevi annotazioni. Pasquinelli coglie bene i dati fondamentali dell’attuale scontro di civiltà. Tra Cina e Usa egli ben individua nel polo russo l’area culturale e di civilizzazione che

LA SPIA RUSSA di Sandokan

Non c’è solo la “guerra del Covid”, c’è anche una guerra strisciante contro la Russia… Veniamo a sapere che le informazioni relative ai sistemi di telecomunicazione militare NATO passate ai russi dal funzionario della marina italiana (per la modifica cifra di 5mila euro) “non sarebbero

LA TRAPPOLA DI TUCIDIDE di Moreno Pasquinelli

Non c’è bisogno di ricorrere all’empirismo scettico di D. Hume per capire che nella dimensione del divenire storico-sociale non c’è rapporto univoco e lineare tra causa ed effetto. Si può anche essere più assertivi ed affermare senza possibilità di smentita che: (1) posta una causa

SOVRANISTI O ATLANTISTI? di S. Giordano

Riceviamo e volentieri pubblichiamo Se c’è una cosa a cui serve la fitta cortina fumogena della “lotta al Covid” è quella di distrarci, di farci dimenticare le ben più gravi e orribili tragedie che avvengono in giro per il mondo. Non si fa che parlare

DOVE VA LA CINA DI XI JINPING? di Federico Maria Romero

Segue l’articolo precedente: Cina: chiè davvero Xi Jinping? Dobbiamo tenere in considerazione che il dibattito sul “socialismo in Cina” è tutt’oggi affrontato in Occidente usando categorie concettuali e politiche del tutto estranee allo spirito cinese. Di ciò era del resto consapevole Mao quando, sulla linea

CINA: CHI È DAVVERO XI JINPING? di Federico Maria Romero

Secondo Mark Wu, giurista ad Harvard, interpretare la struttura sociale cinese come un “capitalismo di stato” potrebbe essere fuorviante. Vi sono sei elementi fondamentali da prendere in considerazione. 1) il ruolo della Commissione per la supervisione e la revisione dei beni di proprietà statale secondo

COVID ALL’ISRAELIANA di Leonardo Mazzei

A leggere i giornali italiani Israele è un modello. Una campagna vaccinale da record, un’organizzazione efficiente ancorché di stampo militare, un’efficacia del vaccino molto elevata almeno secondo i dati del ministero della Sanità. Un quadretto idilliaco per l’ineffabile Burioni: «I dati che arrivano da Israele

image_pdfimage_print