Browse By

MPL (51): II. ASSEMBLEA NAZIONALE

 581 total views,  2 views today

Ci siamo


L’ordine dei lavori, i relatori, gli ospiti

L’Assemblea ( che si svolgerà a Chianciano Terme presso la sala congressi dell’Hotel Villa Ricci, Viale G. Di Vittorio 51) sarà aperta sabato 12 gennaio, alle ore 10:30, dal discorso inaugurale di Nello De Bellis

Tra gli ospiti interverranno tra gli altri: Giorgio Cremaschi (portavoce del Comitato No Debito), Mariano Ferro (Movimento dei Forconi), Sergio Cararo (Rete dei Comunisti),

Marco Ferrando (Segretario Pcl), Ernesto Screpanti (economista, Università di Siena), Fabio Frati (Cub), Paolo Babini (Partito dei Carc), Giuseppe Angiuli (Bandiera Rossa), Michele Fabiani (movimento anarchico), Stefano D’Andrea (Associazione Riconquistare la Sovranità).

Prima sessione
SABATO 12 MATTINA (ore 10,45 – 13,00)

— ore 10:45: 

Leonardo Mazzei presenta il Documento Politico sul quadro sociale, economico e politico italiano, anche in vista delle imminenti elezioni anticipate. 

– ore 11:30: inizio del dibattito (anche con i primi interventi degli ospiti)

Seconda sessione
SABATO 12 POMERIGGIO (ore 15,00 – 19,00)

Presiede Massimo De Santi 

– ore 15,00: prosecuzione del dibattito. Con gli interventi degli ospiti, e degli altri compagni Mpl presenti. 

Terza sessione
SABATO 12 SERA (ore 21:00 – 23:30)

Presiede Paolo Zioni 


– ore 21:00: prosecuzione del dibattito, anche per dare la possibilità a tutti i compagni di intervenire.

– ore 23:00: conclusioni di Leonardo Mazzei e approvazione del documento politico.

Quarta sessione
DOMENICA MATTINA (ore 09:00 – 12:30)

Presiede Leonardo Mazzei

– ore 09:00: relazione di Moreno Pasquinelli sulla Carta dei principi del Mpl

– discussione e replica del relatore

– ore 11:30: votazione degli emendamenti e del testo della Carta

– ore 1:,00: elezione del coordinamento nazionale del Mpl

Ovviamente, potranno partecipare alle votazioni solo i compagni iscritti nel 2012 e quelli che decideranno di prendere la tessera per la prima volta nel 2013. Stiamo infatti predisponendo le nuove tessere, ed avvieremo il tesseramento proprio in occasione dell’assemblea di Chianciano.

Come vedete il programma è piuttosto denso e impegnativo. Anche per questo chiediamo a tutti i compagni il massimo impegno e la massima puntualità.

Chi non l’ha ancora fatto PRENOTI SUBITO 


Chiediamo ad ogni compagno e compagna di segnalare al più presto a Leonardo la propria partecipazione (tel. 347 7815904 – email leomazzei@alice.it). Dobbiamo infatti presentare all’albergo la lista completa di chi alloggerà ed usufruirà dei pasti. Vi ricordiamo che il prezzo della pensione completa (dal pranzo del sabato alla colazione della domenica) è di € 42 in camera doppia e di € 50 in camera singola).
 

La segreteria pro tempore del MPL
02 gennaio 2013
image_pdfimage_print

7 pensieri su “MPL (51): II. ASSEMBLEA NAZIONALE”

  1. Anonimo dice:

    E Ferro che dirà?

  2. Sollevazione dice:

    Per saperlo perché non vieni a Chianciano?

  3. Anonimo dice:

    Grazie per l'invito, ma purtroppo non posso.

  4. Anonimo dice:

    va bene l' ottimismo della volontà! battiamo il blocco montiano! Come fare ricordandoci che va dall' estrema destra ad Ingroia ,via alleanza col PD che ne condivide il "riformismo" se i voti bastono, altrimenti si ferma subito prima e si rifà Monti premier.come ho già detto ad un altro "compagno" quando non si può vincere non si infila la testa sotto la sabbia degli slogan ma si sceglie strategicamente un terrno per evitare che la sconfitta diventi disfatta e ci si organizza per una resistenza di lungo periodo (se si sopravvive non meno di tre o quattro secoli).

  5. Sollevazione dice:

    caro anonimo delle ore 19:32,le prossime elezioni sono solo un passaggio, un evento importante ma un attimo dentro una crisi sistemica che ha tempi lunghi. STiamo solo dicendo che dobbiamo contribuire a far sì che anche dalle elezioni venga una SPALLATA al blocco montiano, ovvero all'asse Centristi-Pd-Sel.Tu pare che metti tutti nello stesso sacco e quindi non intravedi la possibilità di portare questa spallata. Nella notte del disincanto pessimista tutte le vacche sembrano grigie. Ma non sono tutte grigie.

  6. Anonimo dice:

    Mi permetto però di ricordare, che il cosiddetto blocco montiano è una conseguenza di 17 anni di blocco berlusconiano, così come il blocco berlusconiano fu una conseguenza di 10 anni di blocco craxiano. Solo per dire che mica è una cosa caduta dal celo.http://www.ilgrandebluff.info/2013/01/per-non-dimenticare-che-monti-e-la.htmlLuigi

  7. Anonimo dice:

    Beh certo, se in questo paese poi, anche i più coerenti continuano a seguire le mode del momento, è normale che passiamo di blocco in blocco senza cavare un ragno dal buco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *