Browse By

Clamoroso! Anche Noam Chomsky lavora per la CIA! di Claudio Martini

 688 total views,  2 views today

Uno degli intellettuali più influenti nella sinistra internazionale, il celebre linguista Noam Chomsky (nella foto),  ha rilasciato questa intervista sulla Rivoluzione Siriana. Chomsky non può certamente essere sospettato di nutrire un pregiudizio anti-iraniano, e in questi anni ha espresso più volte vicinanza e solidarietà al movimento Hezbollah.

Eppure in questa intervista egli afferma:

1) che il regime di Assad è destinato a cadere

2) che la rivolta armata era inevitabile, visto che il regime ha risposto alle legittime istanze del popolo con una sanguinosa repressione

3) che l’intervento di Hezbollah sul terreno siriano è un errore ingiustificabile

4)  Che né l’Occidente né Israele hanno fatto alcunché per favorire la caduta del regime

5) Che né l’Occidente né Israele hanno alcun interesse a far cadere il regime

6) che la “cospirazione imperialista” contro il regime di Assad è frutto della fantasia di persone che credono che gli USA sia onnipotenti, e di conseguenza vedono le loro mani dietro ogni cosa

Somiglia soprendentemente a quanto detto finora su questo blog, non trovate?

Qualche tempo fa, un simpatico commentatore affermò che io ero un salafita, e dei più pericolosi in circolazione. Per questo tipo di persone, dalla spiccata mentalità paranoica,  l’unica spiegazione possibile delle parole di Noam Chomsky è che questi sia diventato, in tempi recenti, un agente della CIA. (C.M.)

*Fonte: MAINSTREAM
 

image_pdfimage_print

4 pensieri su “Clamoroso! Anche Noam Chomsky lavora per la CIA! di Claudio Martini”

  1. Unknown dice:

    Il complottismo è la chiave di lettura più facile per i faciloni e per gli scettici. Ed è anche la chiave più sterile. Non condivido in toto le posizioni di Pasquinelli sulla Siria, tuttavia ne condivido pienamente il metodo di analisi.

  2. Anonimo dice:

    Scusate. Ma sta notizia dovrebbe cambiare qualcosa nella vita dell'operaio, dell'agricoltore e del precario? O al meridionale afflitto dalla prepotenza del nord e dell'Europa?No per capireBYIL VILE BRIGANTE

  3. Claudio dice:

    Per favore, citate la fonte.Www.main-stream.itClaudio Martini (cioè CM)

  4. gengiss dice:

    Mah, a me pare che Chomsky (di cui non si può mettere in dubbio la buona fede) sia semplicemente disinformato. I punti 1-2-3) sono giudizi, lasciamo perdere, ma i punti 4-5-6) sono questioni di fatto. Ma come si può sostenere che non vi è un gruppo di Paesi, occidentali e mediorientali, che finanziano mercenari in Siria contro il governo di Assad, e orientano i media in questo senso? E' un fatto pacifico, ammesso dagli stessi rappresentanti di questi Paesi (es. Obama ha dichiarato che fornirà armi ai "ribelli")

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *