Browse By

BERLUSCONI CONDANNATO della Segreteria Nazionale del MPL

 596 total views,  2 views today

2 agosto. «Superfluo dire che la sentenza della Cassazione è politicamente devastante. La sostanziale conferma della condanna è una sconfitta pesantissima non solo per Berlusconi e per i suoi affiliati. Lo è anche per i suoi sodali e compagni di governo del Pd. Lo è infine per il Presidente della Repubblica che questo governo ha voluto e imposto, augurandosi che quest’ultima vicenda processuale del Cavaliere sarebbe finita in una bolla di sapone.

La sorte del governo Letta è oramai appesa ad un filo, un filo destinato a spezzarsi se, come noi riteniamo, il blocco berlusconiano gli toglierà il sostegno per andare a tappe forzate verso nuove elezioni anticipate.

La surreale prudenza pidiellina di queste prime ore non deve quindi trarre in inganno. In guerra, se decideranno di dichiararla, non andranno in prima battuta con le insegne logore della lotta contro i “magistrati rossi” (sarebbe un suicidio) ma risfoderando le armi consuete: fine delle politiche d’austerità, riduzione delle tasse, meno Stato e più mercato. Queste sono le cose su cui il berlusconismo ha costruito il suo blocco sociale, e sono le cose che questo blocco vuole sentirsi dire per uscire dal sonno in cui è precipitato.

Molta acqua è passata sotto i ponti dai tempi d’oro del berlusconismo, tra cui la comparsa sulla scena di M5S. Che una chiamata alle armi riesca effettivamente a risvegliare e, quel che conta, a mobilitare la sua plebaglia è difficile dire. Ma è una scelta pressoché obbligata se l’organismo berlusconiano non vuole dissolversi. E se questa scelta verrà compiuta il governo Letta è condannato, poiché il Pd non potrà portare sulle sue sole e fratturate spalle, il peso enorme di un governo antipopolare la cui sola missione è proseguire con l’austerità per onorare gli impegni assunti con la finanza predatoria internazionale, con l’oligarchia europea, con la Bce.

Di che stupirsi del resto? Sono quattro lustri che Berlusconi e i suoi giocano a dadi con il Paese pur di difendere i loro interessi di parrocchia. Era solo ieri, il dicembre 2012, quando il Pdl, subodorati i possibili esiti elettorali e mosso da cieco istinto di vendetta, tolse il sostegno al governo Monti, governo “tecnico” che solo un anno prima era stato presentato come l’ultima spiaggia per l’Italia.

Ora è il berlusconismo che è all’ultima spiaggia, un animale ferito che è obbligato, per non tirare le cuoia, a giocarsi il tutto per tutto. Non ci stupiremo quindi se Forza-Italia-reloaded, già da settembre, non solo dissotterrerà l’ascia di guerra, ma deciderà di ricorrere alla bomba atomica, quella della bandiera anti-euro, ovvero di un orgoglio nazionale declinato in modo liberista.

Una simile, potente mossa tattica d’attacco, avrebbe un doppio collaterale vantaggio per i berluscones: lascerebbe al Pd l’onere di sostenere un eurismo sempre più antipopolare, metterebbe in forte imbarazzo i “grillini” che quella bomba (a meno che non si decidano ad usarla subito, cioè da adesso) potrebbero sì usarla, ma a rischio di andare a rimorchio del Cavaliere.

Non è detto che il Pdl abbia il coraggio di compiere questa mossa, ma se l’avrà sarà il caso di non vendere anzitempo la pelle dell’orso, poiché non è stato ancora catturato. Berlusconi è stato gravemente ferito, ma non è morto affatto come Beppe Grillo ha scritto a caldo commentando la sentenza.

Fin qui il piano squisitamente politico. Che tuttavia non è sospeso nella stratosfera. Dietro, anzi sopra il circo politico, ci sono i cosiddetti “mercati”, ovvero le grandi potenze finanziarie che fanno il bello e il cattivo tempo nel campo economico e che tutto faranno per impedire un ritorno al potere dei berluscones.

La tempesta finanziaria che diversi analisti prevedono in arrivo, potrebbe a questo punto abbattersi sul nostro paese prima di quanto si pensi. Non avremo quindi, eventualmante, elezioni “normali”; i “mercati” imporranno lo Stato d’eccezione, minacceranno se non determineranno a freddo, un attacco del tipo di quello che scaternarono nell’autunno 2011. Un crack combinato, delle finanze pubbliche e del sistema bancario, obbligherebbe quindi la Bce di Draghi (sentenza della Corte costituzionale tedesca permettendo) ad usare “il bazooka”, le cosiddette Outright Monetary Transactions (OMT), a condizione che siano applicati programmi spaventosi di massacro sociale e che l’italia, già privata di sovranità sostanziale, venga posta in un regime anche formale di protettorato.

Tutto quindi, nei prossimi mesi, potrebbe accadere. Avevamo detto che con la poderosa “spallata” segnata dalla avanzata gigantesca di M5S, entravamo in una nuova fase, segnata dall’acutizzazione della crisi sistema politico. La sentenza della Corte di Cassazione accentua questa crisi.

Per chi ha a cuore le sorti del popolo lavoratore e con esse quelle del nostro Paese c’è una cosa da fare; lanciare l’allarme, operare affinché nasca un fronte ampio che combatta i due blocchi dominanti: quello eurista incardinato attorno al PD e quello incipiente nazional-liberista berlusconiano, che imbarcherà non solo i rottami leghisti ma pure i cascami neofascisti.

Il Movimento 5 Stelle è chiamato alla sua più grande sfida: essere l’architrave di questo fronte, per mandare davvero a casa chi ha portato questo paese nell’abisso, e dargli un governo di svolta radicale. 

Con le elezioni se possibile, con la sollevazione se necessario». 

La Segreteria nazionale del MPL
2 agosto 2013

image_pdfimage_print

18 pensieri su “BERLUSCONI CONDANNATO della Segreteria Nazionale del MPL”

  1. Anonimo dice:

    Cantare vittoria troppo presto non fa mai bene.E adesso prendetemi pure per disfattista, pessimista cosmico etc…etc….

  2. Anonimo dice:

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

  3. Anonimo dice:

    E adesso? E adesso voto per lui. Perchè visto che berlusconismo e anti-berlusconismo sono facce della stessa medaglia, anzi, l'antiberlusconismo è diecimila volte peggio. Se ci fosse isogno di un vero leader per una vera sollevazione quello non potrebbe che essere lui. Sono stato contro berlusconi per anni, ora basta, è tutto un inganno. Il vero uomo di sinistra paradossalmente in questi anni è stato Berlusconi stesso: mai con le privatizzazioni, anti-euro, si battè per abbattere i costi della casta col referendum del 2006 poi rigettato dagli italiani (che ora si lagniano perchè ci sono troppi parlamentari). L'unico che nel 2001-20006 si battè per rinegoziare le ultrarigidissime norme sul deficit, subendo attacchi dai piddini e dai sinistrati. Ora mi rinfaccerete:E il conflitto d'interessi? E i condoni tombali? E l'appoggio a Monti?Berlusconi avrà avuto un conflitto d'interessi ma ha sempre seguito la giusta politica del lasciare magnare anche gli altri. Da una parte si faceva le leggi a favore (le quali poi garantivano benefici a tutti comunque), ma dall'altra faceva leggi che garantissero un certo benessere (abolizione dell'ICI, condono fiscale A CUI HANNO USUFRUITO TUTTI, MA TUTTI TUTTI TUTTI, pure qualche sinistrato sono convinto) non è risucito ad abbassare le tasse, ma in compenso ha aumentato la spesa pubblica, garantendo un certo benessere (infatti quando governava Berlusconi pochissimi si lamentavano, quando governava Prodi e i sinistrati, la maggioranza della gente si lagnava nei giorni pari e nei giorni dispari). Le televisioni lobotomizzatrici? Ma li avete visti i fan boy di Travaglio? Quelli li si che sono dei veri zombie lobotomizzati, altro che berluscones, ai quali a volte ci puoi parlare, perfino coi leghisti più beceri puoi dialogare, con gli anti-cav beceri mai. Peggio dei monaci della santa inquisizione sono. Mediaset è stata una rete per certi versi plurale, e gli unici programmi dichiaratamente pro-cav avevano indici d'ascolto a livello da Infedele di Gad Lerner. Quindi questa che le televisioni manipolassero le menti sono c..te. Altri amnipolano le menti, e non è Berlusconi di sicuro..Ora lo so che mi direte: tu sei folle, ti butti la zappa sui piedi, ecc…ecc…Embè? Io lo faccio per dare una lezione a quei fighetti che giocano a fere i fdighetti col c…o degli altri. Che fanno i moralisti, ma appena uno dei loro idoli sgarra pronti a difenderlo peggio dei berlusconiani più beceri.Concludo quindi con un bel FORZA ITALIA!

  4. Anonimo dice:

    Voglio collegarmi con quanto espresso dall'anonimo delle 16 e 10Tutti a festeggiare per la ferita mortale inferta a Berlusconi dunque.Ma il puttaiere di Arcore, era colui che (per meri calcoli elettoralistici sia chiaro) difendeva a modo suo, la piccola e media borghesia italiana.Ora, forze come il PD (è il PD la vera forza politica che è al servizio della fase attuale neoliberista del capitale),hanno la strada spianata per imporci tutte le austerità della Trojka (FMI-EU-BCE), che colpiranno esclusivamente il popolo lavoratore (Proletari/salariati e piccola borghesia).Francamente, non mi illudo che il 5 stelle come forza politica difenda le classi subalterne di questa bella società.Il Parlamento è: il luogo di rappresentanza di tutte le logge nazionali, dei masnadieri della finanza, dell’industria, del commercio, dell’evasione, dei traffici, degli appalti, del “pizzo” e dei “pizzini”.Quindi, chiunque vorrò apportare sostanziali cambiamenti per la via parlamentare borghese, sarà inghiottito, inglobato o in alternativa, screditato e messo in cattiva luce.Lo disse pure il Pasquinelli in un video in cui lo ascoltai.QUINDI NIENTE ELEZIONI PER IL CAMBIAMENTO, MA INVECE è NECESSARIA LA…SOLLEVAZIONE!

  5. Anonimo dice:

    Ho dimenticato di firmarmi:Franco G.

  6. Anonimo dice:

    Che il partito di Epifani sia da un punto di vista di classe da sempre più pericoloso per le classi dominate,lo dimostra l'appoggio incondizionato dato,prima a Monti,poi a Letta.Due governi che hanno prodotto il peggio immaginabile contro i lavoratori;prima la devastante controriforma delle pensioni(a proposito vogliamo parlarne?),poi la soppressione dell'art.18,senza il benchè minimo tentennamento da parte degli eredi del "più grande partito comunista d'Europa"(sic!).Sono loro la vera destra moderna,quella incaricata di ultimare il programma di smantellamento totale di ogni diritto sociale,quella a cui viene "suggerito"il da farsi in merito ai "giusti"comportamenti da tenere in caso di crisi o tentativo di rivolta.Troveranno ancora una volta il modo di farla franca,non ho alcun dubbio,e l'ipotesi nuove elezioni li spaventa a tal punto che si inventeranno,ne sono certo (a Francoforte o alla Commissione Europea),la linea di condotta adatta alla fase.Non illudiamoci,il percorso verso una società più giusta non passa dai palazzi del potere,ma dalla capacità e risveglio delle masse sfruttate.Non c'è alternativa(per usare un termine abusato da lor signori)!

  7. Redazione SollevAzione dice:

    a quelli che… "ADESO VOTO PER LUI".Questo sito e Mpl mai si sono mai intruppati, nemmeno di striscio, nel fronte dell'antiberlusconismo a La Repubblica.Il nostro odio, ideale, sociale e morale per il puttanerie di Arcore non è minore, è maggiore di di quello che per lui nutrono gloi antiberlusconiani.Il fatto che il Gotha del capitalismo che conta a scala globale abbia sui coglioni Berluscono non ce lo fa diventare simpatico, né tantomeno alleato.Da anni andiamo sostenendo che tra il blocco piddino del "vincolo esterno" (ce lo dice l'Europa) e quello della borghesia stracciona berlusconiana,esiste uno spazio sociale e politico enorme per un fronte ampio popolare.Le elezioni di febbraio hanno indicato che M5S occupa temporaneamente questo spazio sociale e politico.Lì occorre stare, a maggior ragione se si ritiene che Grillo non abbia gli attributi per tenere una posizione indipendendente a portarci fuori dal marasma.

  8. Anonimo dice:

    Alla redazioneIo non ho mai sostenuto che il MPL sia un movimento becereamente antiberlusconiano.Il fatto che io critico è questa idea preconcetta che berlusconi farà l'uscita da destra. Come ho evidenziato, egli ha fatto più cose di sinistra lui che i cosiddetti "sinistrati" in questi venti anni. molte delle cose in maniera discutibile, ma come diceva Gramsci: un conto è l'etica, un conto è la politica. Ma comunque, qualora anche il "puttaniere di Arcore" decida di varare per l'uscita di destra, ritengo che essa sarà la più vincente dal punto di vista elettorale, e chiunque la proporrà sarà il nuovo capo del governo del futuro. Ma magari mi sbaglio. Ma temo di no.

  9. Anonimo dice:

    Ah, dimenticavo: e la Lega? Pensate pure voi che la Lega sia morta? Mi rendo conto che questa parte di argomento sia off-topic, ma io non sottovaluterei la lega, soprattutto in un'ipotesi di sollevazione popolare.Quante volte in questi anni la Lega ha galleggiato tra il 4 e il 5% per poi puntualmente passare in un colpo all'8-10%?

  10. Anonimo dice:

    La speranza riposta giustamente nel m5s, sul quale ricade una responsabilità enorme in funzione di difesa delle classi subalterne,non deve farci dimenticare ciò che rappresenta dagli anni settanta in avanti, il partito che doveva essere,nell'immaginario popolare,il baluardo della democrazia.A partire da quegli anni la sua nomenklatura ha sistematicamente appoggiato, con alcune eccezioni,le peggiori controriforme a danno delle masse popolari.La borghesia AVEVA E TUTTORA HA, BISOGNO DI UNA FINTA SINISTRA,da dare in pasto ad una base elettorale lobotomizzata dalla costruzione del "mostro" Berlusconi,funzionale a far ingoiare ai lavoratori le misure più antipopolari del dopoguerra.Il teatrino messo in piedi dei presunti reazionari e dei presunti progressisti,è servito proprio a questo,a bastonare meglio i lavoratori,facendogli credere che era per il loro bene!Il ritornello era:"se non lo facciamo noi,sai, lo fa Berlusconi".I risultati sono sotto gli occhi di tutti!

  11. Anonimo dice:

    … egli (Berlusconi) ha fatto più cose di sinistra lui che i cosiddetti "sinistrati" in questi venti anni.Sacrosante parole. Invece di indignarsi per una sinistra da decenni latitante, qui rispondono:"Tra il blocco piddino del "vincolo esterno" (ce lo dice l'Europa) e quello della borghesia stracciona berlusconiana, esiste uno spazio sociale e politico enorme per un fronte ampio popolare."E perché non l'avete occupato voi invece di sostenere più o meno direttamente l'estrema destra del vincolo esterno, dell'euro, del Fiscal Compact, dei tagli alle spesa pubblica, dell'indipendenza di Bankitalia e Bce, ecc. ecc.? Invece di fare tanto male e di collaborare a creare tanta sofferenza a chi lavora?Questo spazio si è creato per la vostra TOTALE ASSENZA nel rappresentare i diritti e gli interessi dei lavoratori e adesso pensate di riempirlo? E per di più continuando a NON rappresentare i diritti e gli interessi dei lavoratori?Spazio politico e sociale, attualmente occupato da Grillo (che nella migliore delle ipotesi ha le idee piuttosto confuse) con un seguito di composizione variegata, con una predominanza di piccola e media borghesia. Non sono il vostro bacino naturale, troppo impegnato a tacciare di nazionalismo chi sta cercando di ribellarsi a un feudalismo globale.I "sinistrati" sono e sono sempre stati nel blocco PD del vincolo esterno e voi non siete l'eccezione, come si evince dalle vostre dichiarazioni sull'uscita dall'euro. Come sperate quindi di occupare questo spazio libero e critico?Inoltre, le "classi subalterne" avendo acquisito nei passati decenni una posizione economica meno misera, si sono imborghesite nella mentalità molto più della borghesia stessa, fino a diventare, di fatto, sostenitori del grande capitale e della grande finanza (e spocchiosissimi nell'atteggiamento). Insomma hanno esasperato fino al ridicolo i vizi borghesi.La "classe lavoratrice", che piaccia o no, è formata da dipendenti, liberi professionisti e piccoli-medi imprenditori.Le ultime due categorie generalmente lavorano, rischiano e guadagnano un po' di più, ma in linea di massima e specialmente in questo periodo i loro interessi coincidono. Sono sulla stessa barca.Barca che affonderà per l'ottuso livore del popolo sinistrato (sospinto e guidato da sinistrati lacchè della grande finanza e della grandissima imprenditoria) che pur di vedere affondare chi si è guadagnato (lavorando) una macchina 5 cm più lunga, è deciso a picconare la chiglia e a mettersi una pietra al collo.Credete forse che il vostro endogeno livore troverà pace quando saremo 60 milioni di servi della gleba?Nessuno spazio potrete occupare, che quando i lavoratori si renderanno conto del danno che gli avete causato, non potrete che sparire.

  12. Anonimo dice:

    Anonimo delle 11:04Ma di cosa parli infelice?Metti nello stesso calderone due cose diversissime come il PD e MPL Continui a straparlare come un poverello di invidia socialeMa ti rendi conto sfortunato personaggio del casino che hai in testa.Rispondi a una domanda se ancora riesci ad avere uno sprazzo di luciditàÈ vero o non è vero che proprio i piccoli imprenditori di cui ti fai paladino sono stati quelli che hanno richiesto per anni i, taglio della spesa pubblica?Ti rendi conto che eravate quelli che parlavano di privatizzazioni proprio quando è SOLO LO STATO che rappresenta la difesa e ik mediatore fra gli interessi dei lavoratori dipendenti e i piccoli imprenditori?Hai oreso coscienza del fatto molto grave che per anni avete chiacchierato di corruzione della pubblica amministrazione quando sapete benissimo che se esiste un corrotto esiste un corruttore e quindi SE IL PUBBLICO È CORROTTO DEVE PER FORZA ESSERLO ANCHE IL PRIVATO? E i ruoli fra corruzione e concussione ve li scambiavate a turno ma non esisteva un colpevole e un innocente.Ultima domanda Ma lo capisci che se vi volete salvare dovete venire a chiedere aiuto al popolo dei ,avoratori dipendenti?E questo cosa ti fa pensare povero piccino?Sono sicuro che non risponderai sul merito e continuerai connle tue geremiadi..PERCHÈ LO HAI DETTO TU qual'è alla fine il tuo vero obiettivo, tuo e di quelli come te: la macchina di 5cm più lunga.Dovresti cominciare a porti obiettivi oiù nobili, caro omino, e a capire che devi cercare disperatamente alleati proprio nel campo avverso.No piccino, il campo avverso non ė il PD, te l'ho spiegato prima, piccino.Vediamo se caoisce…

  13. Anonimo dice:

    boom boom boom boom boom…Signori un po' d'attenzione…la situazione in italia sta per perdere un velo…per gli addetti:''al re si vede la uallera''…i postfascisti aspettano istruzioni…stiamo provando a brieffare Marina sulla minaccia comunista ma insiste che a lei il rosso dona…poi,tra i ''compagni'',c'è uno che s'è messo in testa di asfaltare i campi destinati alla semina della zizzania…ci resta lo schema vecchio-giovane,conservatore-progressista,dx-sx…come con i rimedi dello Zio del dopo Augusto…https://www.youtube.com/watch?v=_D3fi_NOxCs e alle brutte con i rimedi sovrastrutturali del Nipote…https://www.youtube.com/watch?v=d4_nlkhTuHw francesco

  14. Unknown dice:

    Anonimo delle 16.10, mi fai ribrezzo.

  15. Anonimo dice:

    DemetrioDopo mesi e mesi esprimo il mio più vivo compiacimento perché questo blog, che in passato mi piaceva veramente leggere, talvolta partecipando, ma sempre con il massimo garbo, come anonimo commentatore, abbia nuovamente deciso di dare spazio ai commenti anonimi che potrebbero definirsi "la BOCCA DELLA VERITA'".

  16. Anonimo dice:

    DemetrioLa personalità di Berlusconi, o meglio, il suo agire, ha una chiave di lettura che si può definire come costituita da tre direttrici fondamentali.il suo essere appartenuto ad una confraternita massonica , il che è lecito di per sé quando i programmi della medesima non sono di eversione delle istituzioni;la sua ambizione di diventare ricco mediante la sua azienda (il che è lecito di per sé quando ciò avvenga nei limiti delle leggi);la sua eccezionale potenzialità machiavelliana (o machiavellica o machiavellesca ecc.), il che in politica, non è che sia lecito del tutto, ma normale come prassi politica storica per personaggi altamente dotati di intelligenza e di astuzia.Il tutto si risolve in una filosofia d'azione essenzialmente rivolta alla realizzazione di obbiettivi personalistici come ben avevano capito i reclusi di un carcere quando dissero "Iddu pensa solo a iddU".Che questo sia un male oppure no è cosa relativa, ma del tutto normale per un uomo "normale". Siamo a questo Mondo, oppure no?

  17. Anonimo dice:

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

  18. Anonimo dice:

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *