Browse By

LA “GHIGLIOTTINA” SARÀ PER VOI!

 673 total views,  2 views today

30 gennaio. Ci auguravamo ieri che i parlamentari Cinque Stelle tenessero duro. Così è stato. Quindi che dire? Ben fatto M5S!

La sarabanda avvenuta ieri in Parlamento ha una notevole importanza politica e simbolica. 

Contro un decreto truffaldino —un’ulteriore mutazione in senso liberista e privatistico della Banca d’Italia, nascosto dietro al paravento dell’abolizione dellla seconda rata Imu—, votato da Pd, Pdl, Ncd, Scelta civica ecc., per nome  e per conto dei vampiri delle banche d’affari, si sono opposti davvero solo i Deputati del M5S.

Indegna la pantomima dei Piddini i quali, inveendo contro i pentastellati, hanno intonato “Bella ciao”, spellaggiati in ciò dai loro servi di bottega di Sel. Gravissima l’aggressione ai danni di Loredana Lupo da parte del montiano Stefano Dambruoso —il quale, figuratevi! è addirittura uno dei Questori della Camera e che prima di essere eletto era Sostituto procuratore presso il Tribunale di Milano. Si dimetta da Questore se le regole hanno un senso!

Quel che la rivolta dei Parlamentari M5S denuncia è che è in atto uno scempio, uno supro autoritario, non solo delle regole parlamentari, ma pure della Costituzione, della democrazia.

E’ gravissimo che la Presidente della camera, la sellina Laura Boldrini abbia troncato d’imperio ogni discussione e

contestazione passando alla votazione del decreto truffaldino usando la regola della cosiddetta “ghigliottina”. Ce ne ricorderemo signora Boldrini, di lei e dei suoi compagni di merende di Sel, truppe cammellate al soldo del regime.

Scriviamo (ore 12:30) mentre in Parlamento lo scontro tra le forze di regime e i Cinque Stelle continua e al Senato è in corso una conferenza stampa dei Senatori M5S dove viene ufficializzata la sacrosanta richiesta di impeachment del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Iniziativa sacrosanta! (Il testo dell’impeachment

Ieri, alludendo alla nuova legge elettorale proposta dal duo Renzi-Berlusconi scrivevamo:

«Il regime si sta blindando con una legge elettorale scandalosa. Come pensate di fermarlo?  Pensate davvero di difendere democrazia e Costituzione dall’assalto dei golpisti limitando la battaglia alle sceneggiate in Parlamento?»

Questa  è la questione decisiva giunti a questo punto.

Ci rincuora che diversi esponenti pentastellati abbiano detto ieri, e ripetuto oggi in Conferenza stampa: «Ora lo scontro si sposta nelle piazze».  Vedremo se M5S darà seguito a questa promessa; non è solo auspicabile, è un passo obbligato se si vuole davvero mandare a casa la banda di fuorilegge che ci governa.

Senza una Rivoluzione democratica, senza una sollevazione popolare, questo Paese non scamperà all’infasuto destino che le forze al potere stanno preparando.




image_pdfimage_print

18 pensieri su “LA “GHIGLIOTTINA” SARÀ PER VOI!”

  1. Anonimo dice:

    Staremo a vedere se l'opposizione si sposta in piazza ,io sono scettico non per la buona volontà e onestà dei M5S parlamentari ,ma non mi fido più di Grillo e Casaleggio ,troppe contradizioni.

  2. roberto grienti dice:

    compagni, di boia in parlamento c'è ne sono più di uno, e sono stati tutti nominati dai rais dei partiti; hanno assassinato la democrazia e bruciata la carta costituzionale frutto della lotta di liberazione contro il nazifascismo; la rinascita dell'italia democratica passa dalla nuova resistenza contro il fascismo targato pd-pdl e concordo con voi non è più tempo delle parole ma della sollevazione popolare per distruggere il palazzo della depravazione reazionaria.

  3. Redazione SollevAzione dice:

    Caro Grienti,occorre trarre le conseguenze da quanto dici. In questa situazione d'emergenza non c'è molto tempo. La forze anticapitaliste non sono sufficienti a "distruggere il Palazzo", occorre quindi costruire una grande blocco di forze sociali e politiche che dia battaglia per vincere.Noi lo chiamiamo CLN, Comitato di Liberazione nazionale.Qui casca l'asino Grienti, che la gran parte della sinistra anticapitalista è cieca (non vede il dramma in atto) e sorda (non vuole ascoltare l'appello all'unità popolare, attestandosi su posizioni minoritarie e ideologiche.

  4. roberto grienti dice:

    @redazione: la sinistra anticapitalista dovrebbe rispolverare un po delle cose scritte da gramsci su l'egemonia culturale e politica.

  5. Anonimo dice:

    Per i militanti di SEL un piccolo atto riparatore e un piccolo scatto di dignità:ESPELLERE LA BOLDRINI DAL PARTITOPropongo di organizzare un ivio massiccio di mail a SEL con questo contenuto.Marco

  6. Anonimo dice:

    Vi seguo e vi stimo. Dovete appoggiare il Movimento 5 Stelle perchè, oggi, è l'unica speranza di ribaltare la situazione, e perdersi dietro contestazioni futili non porta da nessuna parte. Ma pensateci bene: quando mai l'Italia ha avuto una forza di opposizione vera con 100 deputati e il 25% dei voti? Unità di tutti gli oppositori, ci vuole. Dopo la vittoria si potranno discutere tutte le differenze e le contraddizioni del mondo. Farlo ora è un favore al capitlismo mondialista. Saluti e auguriMichele-iscritto M5S

  7. Anonimo dice:

    Sì, fate pure il CLN ma per maggioDOBBIAMO VOTARE TUTTI QUANTI PER GRILLO!DITELO ESPLICITAMENTE NEL BLOG!Dopo la vittoria o il grande risultato dei 5 Stelle a maggio vedrete che si spalancheranno praterie di opportunità politiche.VOTIAMO COMPATTI PER GRILLO!!!

  8. Anonimo dice:

    Ma quelli di SEL sono d'accordo?:Napolitano, Vendola: “Da M5s assoluta irresponsabilità. Fanno violenza e risse”“E’ l’espressione di un atteggiamento di assoluta irresponsabilità. Cercare di colpire le istituzioni di garanzia e il Presidente della Repubblica, che incarna un ruolo e un valore indispensabile, tanto più in un Paese a rischio come l’Italia”. Così Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà, parlando con i giornalisti a Montecitorio. “Attaccare chi difende i valori della Costituzione – prosegue Vendola – è un atto puramente propagandistico. I grillini devono in ogni caso nascondere le loro strabilianti ambiguità: costruiscono il teatro della violenza e della rissa nelle istituzioni e poi non fanno opposizione sulla legge elettorale“. Il leader di Sel conclude: “L’opposizione farlocca dei grillini che mira semplicemente, urlando, ad ottenere effetti propagandistici, è un guaio” di Manolo Lanaro il fatto quotidiano

  9. Anonimo dice:

    Michele 5Stelle, mi interesserebbe aderire al movimento però ci sono dei "ma" , nel senso che mi sono già avvicinato tipo un annetto fa e non è che nei meet up regni la massima elasticità per cui avevo lasciato perdere.Quindi mi oiacerebbe fare un minimo di attività di propaganda per le europee, magari anche da esterno ma vorrei incontrare un gruppo 5 Stelle che non sia proprio quel primo che avevo contattato che forse non era il migliore.Se ci possiamo contattare entriamo in dettagli, grazie.

  10. Redazione SollevAzione dice:

    Caro Grienti,proprio perché siamo accanto alla teoria dell'egemonia e del blocco storico di Gramsci, applicandola ai tempi di oggi e alle condizioni presenti,occorre una sinistra rivoluzionaria forte che sia in grado di fare da lievito per un ampio fronte popolare sovranista.Ai lettori che ci chiedono di uscire allo scoperto sul voto a M5S…tenete conto che MPL ha già votato per M5S nel febbraio scorso.E non pensiamo di avare sbagliato.Per le europee decideremo nelle prossime settimane.

  11. Anonimo dice:

    Decidete pure nelle prossime settimane ma le alternative sono o il voto per Tsipras, o il voto per il partitino dello zero virgola o l'astensione.ADESSO ALLE EUROPEE VOTIAMO COMPATTAMENTE PER GRILLODopo nulla sarà come prima.FORZA!!!

  12. Massimo Ponchia dice:

    Come dice anonimo anch'io sono un po' titubante nei confronti del M5S, non tanto per i deputati/senatori che lo rappresentano che neanche conosco e a cui essendo "nuovi di poltrona" do il beneficio della buona fede fino a prova contraria, ma per Grillo/Casaleggio che hanno atteggiamenti, e conoscenze che mi lasciano perplesso. Ci tengo a precisare che io sono uno di quelli che li ha votati. Sarebbe ora che gli eletti del M5S oltre a fare la battaglia all'interno del palazzo tornassero a manifestare anche nelle piazze insieme al popolo al fine di alimentare una rivoluzione pacifica ma ferma e determinata, usando adeguate strategie di Ostruzionismo sociale. Si deve iniziare a invadere in maniera pacifica le banche, gli uffici di equitalia, le prefetture. E questi sono solo alcuni esempi di ostruzionismo sociale. Invece che stare in strada come fanno i forconi, io credo che una protesta di questo tipo sarebbe molto più efficace. Ovviamente bisogna farla in maniera intelligente non esponendosi al pericolo di violazione delle attuali leggi.

  13. Redazione SollevAzione dice:

    caro Massimo,siamo in sintonia.Una precisazione sui "forconi".Molti di noi sono stati in strada con loro nei presidi, e dove eravamo abbiamo condotto azioni simboliche non restando sulle strade, ma standoi sulle strade e spesso bloccando o rallentando il traffico è stata una maniera formidabile per incontrare e sensibilizzare tanti cittadini e invitarli alla battaglia.E' stata solo una piccola prova generale.la prossima ondata sarà più grande e usserà metodi più efficaci.Su M5S: prendiamo atto con umiltà e onestà che sono la sola forza anti-regime e che difende la democrazia (quel che ne resta).

  14. Anonimo dice:

    Contro il nuovo fascismo dei servi della Troika è stato utile e lungimirante l'indicazione di voto per il M5S da parte di alcuni settori della sinistra di classe.Si possono criticare a volte l'attegiamento ondivago e reticente su alcuni temi da parte di Grillo che, va detto,non rappresenta l'intero movimento,ma in momenti come questo dove è vitale per la democrazia rappresentativa(borghese certo, ma nondimeno importante),denunciare e rendere visibile cos'è in concreto fare opposizione in un parlamento di" nominati",la presenza del M5S non può essere considerata solo di testimonianza,lo dimostra la reazione viscerale dei piddini che sono l'unica e vera forza baluardo in Italia di quelle oligarchie devastatrici di ogni diritto sociale.Prepariamoci ad una lotta di lunga lena,dismettendo una volta per tutte la chimera di una uscita a sinistra dall'eurocrazia,pensando invece alla fase in cui siamo entrati da tempo,cioè di un fascismo declinato in forme diverse, GIA'PIENAMENTE REALIZZATO che non ha bisogno di svolte reazionare alla Le Pen,per la semplice ragione che E'GIA'QUI, PALPABILE E CONCRETO! Luciano

  15. Anonimo dice:

    Sull'argomento segnalo questo articolo di InfoAut: http://www.infoaut.org/index.php/blog/prima-pagina/item/10476-benvenuta-bagarreQuesto piccolo esempio, come già la posizione tenuta in occasione del movimento 9 dicembre, dimostra che ci sono settori militanti e giovani della sinistra anticapitalista con cui si potrebbe ragionare…anche se mi sembra che su questo siate un pò sordi…

  16. Anonimo dice:

    l'applicazione della cosiddetta ghigliottina è presente nel Regolamento del Senato ma non nel Regolamento quello della Camera dei Deputati

  17. Anonimo dice:

    Ma i due argomenti, benché artificiosamente collegati per la preoccupazione di realizzare finalmente la promessa dell'inaffondabile B., sono talmente distinti nel contenuto, cha il fare una votazione accoppiata si può considerare un colpo di mano abbietto e sovvertitore. Quello riguardante Bankitalia è infatti di una complessità e di una delicatezza che si proiettano nel futuro dell'economia italiana dando corpo ad ombre inquietanti e conseguenze gravi. Che ne sarà ora delle 2451,80 tonnellate d'oro (quarta riserva nel mondo!!) proprietà del Popolo Italiano e custodite non si sa dove???

  18. Anonimo dice:

    Anonimo 18:35 , Stai sicuro che nel frattempo svenderanno gli immobili pubblici come vedi stanno già attuando il programma di rubare il nostro Oro e sta certo che non troveranno ostacoli.La verità e 'che ci stiamo suicidando senza rendercene conto, almeno la gran parte degli italiani e quando sarà il momento della verità i Letta , i Renzi ecc saranno già svaniti nei paradisi terresti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *