Browse By

Archvi dell'anno: 2020

IL GRANDE RESET di Ilaria Bifarini

Dalla pandemia alla nuova normalità. Fresco di stampa il libro di Ilaria Bifarini Nulla tornerà come prima. Dimentichiamoci il mondo come lo avevamo conosciuto prima di febbraio 2020. Esagerazione? Catastrofismo? No, è l’inizio di una nuova era. La crisi che stiamo vivendo farà da catalizzatore

TOKIO SI AGGANCIA A PECHINO? A.Vinco

«Il Giappone è una grande Nazione. Non tollererà che l’imperialismo americano la tenga sotto i propri piedi per sempre». Mao Zedong 27.01.1964 [1] *Nella foto sopra il Ministro della Difesa del Giappone Nobuo Kishi annuncia di aver concordato con la Cina una linea diretta per

LE “RIFORME” DI GIAVAZZI di Carlo Formenti

“Quattro riforme possibili” titola l’editoriale del Corriere della Sera di sabato 12 dicembre, firmato da Francesco Giavazzi. Costui, da zelante imitatore di Friedrich von Hayek (l’indiscusso nume tutelare dell’ordoliberalismo, dal quale ha ereditato l’anima reazionaria ma non la perversa genialità), spiega al governo cosa dovrebbe

LA QUESTIONE CINESE di Umberto Bianchi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo Al giorno d’oggi, in tempi di normalità, in giro, se ne sentono dire tante. Analisi ed opinioni di tutti i tipi bombardano  l’opinione pubblica in modo inverecondo, finendo con il perdere di sostanza e credibilità. Ci sono analisi però che, ad

LA GRANDE PERNACCHIA di Sandokan

«Governare gli italiani difficile? No, è semplicemente inutile!». E’ questo aforisma fulminante che mi è venuto in mente stamattina, 14 dicembre, leggendo i titoli allarmistici dei giornali in edicola. Mussolini rispose così a Emil Ludwig che mentre lo intervistava affermò «Ma deve essere ben difficile

DAL M.S.I. AL SOVRANISMO PATRIMONIALE? di A. Vinco

Riceviamo e pubblichiamo Giorgia Meloni e la destra di governo Francesco Giubilei, presidente della Fondazione Tatarella e direttore di “Nazione Futura”, ha appena pubblicato una biografia politica di Giorgia Meloni: “La rivoluzione dei conservatori”. Giubilei, figura esterna a Fdi, analizza il percorso politico della leader

IL PARTITO PER LIBERIAMO L’ITALIA

Lo scorso 28 novembre si è svolta la Prima Conferenza per delegati di Liberiamo l’Italia. Oltre al DOCUMENTO POLITICO, sono state approvate, con 41 voti favorevoli, 4 contrari e 2 astenuti, e dopo l’approvazione di alcuni importanti emendamenti, le seguenti TESI SUL PARTITO.   IL

IL M.E.S. PER FILO E PER SEGNO

Com’era facilmente prevedibile, anche in Senato il governo ha trovato la maggioranza per dire sì alla “riforma” del MES. A poca distanza, mentre in Senato si svolgeva l’ennesimo atto di sottomissione all’Unione europea, sfidando la pioggia e la campagna di disinformazione mediatica, duecento persone si

image_pdfimage_print