Browse By

Archivi del mese: Maggio 2022

ANTISOCIALI, NARCISISTI, BORDERLINE di Alessia Vignali

Psicopatologia della contemporaneità nella cosiddetta “era delle pandemie” «L’ideologia edonista radicale ed egotista assoluta del turbocapitalismo, quella del life is now e della comunità assente, ci aveva depauperati nel profondo, ci aveva resi infelici perché orbati di una matrice, di un’appartenenza, di una capacità di

FEMMINISMO CONTRO IDEOLOGIA GENDER di Marina Terragni

Essendoci occupati di gender, femminismo, studi di genere, riteniamo di  pubblicare questo testo di Marina Terragni, per segnalare come anche nel campo del femminismo contraddizioni e resistenze su gender, trans e post umano, siano presenti e forti. Il tema dei “diritti” – dall’identità di genere

IL PIANO STRATEGICO DEL NEMICO di Moreno Pasquinelli

Su richiesta di diversi lettori, ripubblichiamo un nostro articolo dell’agosto 2021. Il conflitto in corso tra la Russia da una parte e il blocco USA-NATO-Ue-Ucraina rafforza la tesi espressa dall’autore. «Che l’adozione del “Green Pass” (avvenuta in assenza di qualsivoglia minaccia per la “salute pubblica”)

NON CI SONO ALTERNATIVE di Leonardo Mazzei

Ci avviciniamo ai 3 mesi di guerra, e tutto si può immaginare tranne la sua fine. La narrazione iniziale si sta risolvendo nel suo contrario. A febbraio l’ipotesi prevalente era quella di un conflitto breve, che la Russia avrebbe vinto militarmente, per poi perderlo in

QUALI CRIMINI DI GUERRA?

Riceviamo e pubblichiamo «Serve rinfrescare la memoria all’esercito di giornalisti prezzolati ed esponenti politici di spicco dei paesi NATO che stanno sbraitando sui cosiddetti “indicibili crimini di guerra”, addirittura “contro l’umanità” — ovviamente commessi dall’orco russo. Accuse di massacri indiscriminati, torture, stupri, saccheggi. Prove al

RUSSIA UCRAINA: ASPETTI IDEOLOGICI DELLA GUERRA di OG

Riceviamo e, pur non condividendo, pubblichiamo. Dugin e l’eurocentrismo Circa due mesi prima dell’operazione militare russa scrivevo che il 2022 sarebbe stato l’anno in cui la Russia avrebbe tentato disperatamente di riconquistare una egemonia imperiale tra i due grandi blocchi (Stati Uniti e Cina) che

image_pdfimage_print