Browse By

SE CI FACCIAMO AMMAZZARE CON UN CLIC? di Liberiamo l’Italia

 1,051 total views,  1 views today

YouTube, adducendo un pretesto assurdo, ha oscurato il canale di RadioRadioTv.
Il vero motivo di questo gravissimo atto censorio è che RadioRadioTv è diventato un punto di forza di un’informazione indipendente che persegue la verità, apprezzata per questo da tanti cittadini italiani.

Con 110mila iscritti al canale e 18 milioni di visualizzazione/mese radioRadioTv è diventato il primo tra le radio italiane, a dimostrazione di quanto sentita sia l’esigenza di un’informazione libera e non succube dei dettami di regime “politicamente corretti”.

Il gesto repressivo di YouTube è l’ennesima conferma dello strapotere che possiedono le grandi piattaforme web: un regime di oligopolio globale senza precedenti che, nel nostro caso, fa strame dello spirito democraticamente attivo e partecipativo (e della lettera) dell’Articolo 21. della nostra Costituzione: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”.

L’oscuramento di RadioRadioTv ci indica che la digitalizzazione del mondo (che l’arrivo del 5G potenzia in maniera poderosa), sempre più pervasiva e retta da interessi privati in quanto lede i diritti di libertà, tra cui quello ad una libera informazione, è un pericolo micidiale per la democrazia.

Quella che sembrava un incubo orwelliano, una distopia, un regime tecno-totalitario, è già diventato un realtà (tra noi e sopra di noi).

Mentre esprimiamo piena solidarietà agli amici di radioradioTv, facciamo appello a tutte le forze democratiche e patriottiche affinché si costituisca un fronte unico delle voci del dissenso, affinché questo dissenso si materializzi in azione sociale collettiva, non più quindi chiusa nella sfera virtuale.

In questo senso ci impegnamo a far sì che la questione della libertà d’informazione diventi un obbiettivo centrale della grande Marcia per la Liberazione in preparazione e del nostro manifesto programmatico.

Coordinamento nazionale di Liberiamo l’Italia

14 giugno 2020

Fonte: Liberiamo l’Italia

* * *
BASTA CON LA CACCIA ALLE STREGHE NEI SOCIAL NETWORK

Si tenta di zittire, spesso con false motivazioni, le voci della libera informazione che si esprimono nel web.

L’ultimo episodio riguarda la chiusura del canale Youtube di Radio Radio. Stavolta però un gruppo di influencer, riuniti nel Patto “Giordano Bruno”,  ha deciso di dar seguito ad una Difesa Organizzata e Unitaria.

Interverranno i maggiori web attivisti italiani.

Seguite l’incontro video-streaming sulla pagina Facebook di Homo Sapiens e condividete!

stasera 14 giugno, ore 21:00
SPECIALE PATTO “GIORDANO BRUNO”

Per informazioni, WhatsApp Homo Sapiens al 3487105308.

Per fare domande USATE LA CHAT della pagina Facebook

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *