Browse By

Risultati della ricerca per: caldo

AUTUNNO CALDO di Moreno Pasquinelli

 1,137 total views Mai come nel caso dell’infame passaporto sanitario vale l’adagio “il diavolo fa le pentole ma non i coperchi”. In preda ad un vero e proprio delirio di onnipotenza, la casta al potere pare aver perso ogni contatto con la realtà. Prigioniera della concezione

12 OTTOBRE: BILANCIO A CALDO

 481 total views [ domenica 13 ottobre 2019 ] UNA SINFONIA DI LIBERTÀ 12 ottobre, un primo bilancio comunicato del Comitato promotore Diversi sono i criteri per valutare se una manifestazione è stata un successo oppure no. Certo, anzitutto da quanti hanno raccolto la sfida. Aver

IL CALDO DA ALLA TESTA…

 350 total views [ 15 marzo 2019 ] …SPECIE    NELLE REDAZIONI   Forse non lo sapevate, ma anche i terremoti (ed i relativi tsunami) sono provocati dal “global warming”. Non ridete, siete voi che lo ignoravate. Ma si può sempre rimediare con dei bei corsi

IL MONDO VISTO DALLA RUSSIA di O.G.

 704 total views,  2 views today Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Che significano le mobilitazioni russe? Macron contro la NATO Il Presidente della Repubblica Federale Tedesca Frank-Walter Steinmeier dice in relazione ai fatti ucraini che il concetto storico e politico di Occidente è morto. Sappiamo come dietro a

IL PUTINISMO E LO SPIRITO NAZIONALE RUSSO di O.G.

 559 total views,  1 views today La Russia di Vladimir Putin non ha una propria identità nazionale? L’ultimo numero di Limes, “Rivista italiana di geopolitica”, “CCCP: un passato che non passa”, afferma che non solo vi sarebbe una continuità diretta tra zarismo, Stalin e Putin ma addirittura

LA GUERRA DEL SECOLO? di Og

 933 total views Volentieri pubblichiamo questo breve ma denso saggio di geopolitica. Esso contiene spunti di analisi importanti e di grande pregio, così come  predizioni con cui concordiamo solo in parte —vedi la critica al recente articolo LA TRAPPOLA DI TUCIDIDE —, nonché un giudizio quantomeno

VERMI A ROMA di Leonardo Mazzei

 734 total views Tutti con Israele. Mai come questa volta. Letta e Salvini uniti nella lotta. Sempre dalla parte del più forte. Esattamente come si conviene a dei vermi. Sempre dalla parte dell’oppressore, del bombardatore, di colui che tiene due milioni di persone chiuse nella gabbia